Feste con centinaia di partecipanti in discoteca abusiva, risse e rapine: chiusa a Vimodrone sede associazione culturale

Via dell’Artigianato, il questore ha disposto la cessazione dell’attività non autorizzata del “Mala Vida”. Vittime aggredite e derubate appena fuori dal locale

Carabinieri
Carabinieri

Milano, 17 dicembre 2023 – Organizzavano feste con centinaia di partecipanti in una discoteca abusiva nonostante le diffide. Per questa ragione il questore Giuseppe Petronzi ha decretato la cessazione dell’attività non autorizzata da parte dell’associazione culturale “Mala Vida”, che ha sede in via dell’Artigianato a Vimodrone.

Inoltre a inizio dicembre i carabinieri sono intervenuti presso la sede dell'associazione perché erano stati segnalati colpi di arma da fuoco: sul posto i militari hanno rinvenuto 9 bossoli di pistola a salve e hanno, quindi, accertato come all’interno della struttura si fosse verificata una rissa continuata nel cortile. Alcune ore dopo, inoltre, i militari hanno effettuato un intervento presso la fermata M2 Cascina Burrona per una rissa tra una cinquantina di persone di origine sudamericana che aveva provocato danneggiamenti di parti di vetro dei tornelli e della banchina.

I carabinieri si sono recati presso l’ospedale di Cernusco sul Naviglio dove c’erano due feriti che hanno riferito di aver trascorso la serata con 300 persone nell’immobile di Vimodrone e di essere stati aggrediti per una rapina subita appena lasciato il locale. I due sono stati poi dimessi con prognosi di 3 e 8 giorni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro