Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 giu 2022

"Fame di energia elettrica Reti sotto stress e blackout"

Nel 2050 coprirà più del 55% del fabbisogno della città. Ora ne consuma più della Liguria

21 giu 2022

Una città come Milano, senza considerare l’hinterland, consuma una quantità di energia elettrica paragonabile a quella dell’intera Ligura o del Trentino Alto Adige. E la metropoli "avrà sempre più fame" di energia elettrica, considerando che il fabbisogno della città nel 2050 sarà soddisfatto per il 55% solo dall’elettricità, per il 22% dal gas naturale e per il 23% dal teleriscaldamento. Dati sul tavolo di Alessandro Bosisio, ricercatore del Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano che sta collaborando con Unareti per rendere più efficiente la rete di distribuzione.

Dove si collocano i maggiori consumi di energia elettrica?

"Principalmente nel residenziale, negli uffici, nelle aree commerciali e nei servizi, come la metropolitana. Il picco di consumo estivo è dovuto all’accensione dei condizionatori".

A maggio è stata avviata “l’operazione termostato“, con una stretta sull’uso dei condizionatori negli uffici pubblici. Che effetti ha avuto?

"Per ora non molto rilevanti, anche perché la maggior parte dei consumi si localizzano negli edifici privati. Con gli ultimi sviluppi geopolitici ci sarà una ulteriore spinta sull’elettrico, anche nel settore dell’auto".

Dovremo quindi abituarci a blackout più frequenti?

"Quando le reti sono sotto stress è più facile che si verifichino problemi. La qualità del servizio in Italia, però, è superiore rispetto a tanti altri Paesi. Unareti sta investendo sulle infrastrutture, nuove cabine primarie e cavi di media tensione, e per rendere più efficaci gli interventi, anche da remoto, sui guasti".

Milano sta facendo abbastanza per ridurre i consumi?

"Gli interventi sull’efficienza energetica degli edifici possono essere d’aiuto anche per la rete elettrica, ma il problema è che nel frattempo aumentano i consumi anche per lo spostamento dal gas all’elettrico. Ad esempio chi apre un nuovo ristorante spesso si dota solo di una connessione alla rete elettrica".

Andrea Gianni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?