Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 giu 2022

"Esclusi dai centri estivi 90 bimbi" Ma l’emergenza rientra in giornata

L’aumento del 40% di richieste ha colto di sorpresa il Comune. Poi però la sindaca annuncia:. tutti gli iscritti saranno ammessi

11 giu 2022
massimiliano saggese
Cronaca

di Massimiliano Saggese

Genitori sul piede di guerra ieri mattina contro la sindaca di Assago Lara Carano, per l’esclusione di 90 bambini dal centro estivo, 45 dei quali ne avrebbero avuto diritto. "Non si capisce – spiegano i genitori – il criterio di valutazione adottato dal Comune per stabilire l’ammissione. Inoltre la comunicazione è arrivata alla famiglie escluse ieri a poche ore dalla partenza dei centri estivi". Ma dopo la protesta il Comune ha aperto le porte alla risoluzione del problema. Ieri mattina erano una trentina le mamme e i papà che sono corsi in Comune a chiedere spiegazioni sull’esclusione dei loro figli dai centri estivi. "Non abbiamo dormito la notte perché lunedì non sappiamo dove lasciare i nostri figli. Ci hanno detto che rispetto al 2019 c’è stato un forte incremento di richieste, superiori del 40% – spiega una mamma – ma almeno potevano avvisarci per tempo e non all’ultimo momento". Ma in serata è arrivata la promessa della sindaca Lara Carano, impegnata a risolvere il problema. Carano si è coordinata con gli uffici e con gli assessori di riferimento, per risolvere il "problema del Centro estivo" che sarebbe nato dall’anomalo esubero di domande d’iscrizione rispetto ai numeri registrati nel 2019 e negli anni pre Covid. "Avevo detto che me ne sarei occupata subito stamattina – afferma la sindaca Lara Carano – e così è stato".

"Una problematica – dicono dal Comune – che non era assolutamente prevedibile in quanto sorta appunto, da un’anomalia di base. Infatti essendo diminuito il numero dei bambini presenti nelle scuole assaghesi, non si poteva in alcun modo prevedere un aumento di quasi 40% di iscrizioni al centro estivo. Questi dati indicano perciò che molte famiglie che negli anni passati si affidavano ad altri centri, quest’anno hanno scelto in massa quello comunale, forse proprio a causa della crisi economica conseguente alla pandemia. Il problema è stato prontamente risolto accettando tutte le 90 famiglie escluse, comprese anche quelle che ne avevano meno diritto, al fine di dimostrare che ancora una volta "il Comune è dalla parte delle famiglie assaghesi e si prodiga per il benessere di tutti i suoi cittadini".

"Questo significa – sottolinea infatti la sindaca – che il Comune dovrà stanziare a bilancio ulteriori fondi, ma la serenità delle nostre famiglie è decisamente più importante. Speriamo di avere fatto cosa gradita e aver rasserenato tutti gli animi – conclude Carano –. Vi invito ad accedere al programma relativo alle iscrizioni, perché vedrete che siete stati accettati". Risolto prontamente "l’anomalo problema, non ci resta perciò che augurare a tutti i bimbi di passare una magnifica estate ringraziando le numerose famiglie che hanno scelto il nostro Centro estivo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?