E lunedì sarà il turno di Pioltello. Tra le nuove specialità offerte la medicina legale e dello sport

di Barbara Calderola PIOLTELLO Pronta la Casa di comunità al polo sanitario Don Franco Maggioni, a Pioltello. Lunedì alle 15...

Pronta la Casa di comunità al polo sanitario Don Franco Maggioni, a Pioltello. Lunedì alle 15 in via San Francesco 16 il taglio del nastro, in arrivo anche qui infermieri, ambulatori e l’ex guardia medica. È la quinta struttura della Martesana che l’Asst inaugura e come le altre sarà dedicata a ricucire il rapporto della sanità con il territorio dopo lo strappo della pandemia. Le altre, a Cernusco, ultima in ordine di tempo, Cassano, Vaprio e Gorgonzola. In città ci saranno il Cup, aperto non stop dalle 8 alle 18 da lunedì a venerdì, e l’ufficio Scelta e revoca del medico, nella logica di accentrare tutti gli uffici dei quali malati e famiglie hanno bisogno senza più costringerli a fare avanti indietro da una parte all’altra, come prima.

A disposizione anche l’assistenza domiciliare integrata, infermieri di famiglia e di comunità per quelle piccole e grandi necessità che finora sono state in carico ai pronto soccorso con il risultato di affollarli, dai punti di sutura alle medicazioni. Ci sarà anche uno studio dedicato alla medicina dello sport e uno per la medicina legale, la presenza del consultorio, ma soprattutto verrà ospitata qui la continuità assistenziale, in settimana dalle 20 alle 8, e 24 ore su 24 nei weekend e nei festivi.

A Pioltello come negli altri centri la cooperazione con l’Azienda porterà a stringere rapporti con i servizi sociali del Comune, per una presa in carico che non trascuri alcun aspetto. È questo uno dei punti chiave della nuova rete che stringe le maglie. "L’obiettivo – spiega la direzione aziendale – è ampliare la gamma di servizi e avvicinarci alla gente. Qui le cure sono su misura".

Una formula che ha appena debuttato nella vicina Cernusco, a metà ottobre l’avvio delle prestazioni nel perimetro dell’ospedale Uboldo, all’ex Ferb, il vecchio polo di riabilitazione ristrutturato: 500 metri di servizi riuniti e riorganizzati e di nuova offerta che insieme alla Casa gemella di Gorgonzola serve un bacino di utenza di 120mila persone. Adesso, si aggiunge Pioltello. Le nuove strutture arrivano dopo un vertice fra i Comuni e il direttore generale dell’Asst Francesco Laurelli. "Obiettivo condiviso – sottolineano gli amministratori – la collaborazione per il bene dei pazienti".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro