Due blitz a mano armata. Banditi in fuga sulla Punto

Colpi con modalità identiche in via Venini e in via Ornato. Indaga la polizia

Due blitz a mano armata. Banditi in fuga sulla Punto

Due blitz a mano armata. Banditi in fuga sulla Punto

Due rapine a mano armata in meno di sette ore. E il forte sospetto che dietro i raid ci sia la stessa coppia di banditi, a bordo di un’auto di colore scuro. Stando alle informazioni a disposizione, il primo blitz è andato in scena alle 11.40 di mercoledì: due uomini, con berretti e mascherine chirurgiche a coprirne parzialmente i volti, hanno fatto irruzione in un centro scommesse di via Venini, a due passi dalla Stazione Centrale, e hanno puntato pistola e cacciavite al titolare, un cinquantunenne cinese, per farsi consegnare 2.500 euro. Poi i due sono usciti a passo svelto dall’esercizio commerciale e sono saliti su una Fiat Punto per allontanarsi rapidamente. Poco più di sei ore dopo, alle 18, due rapinatori hanno preso d’assalto un distributore di benzina in via Ornato, in zona Niguarda, e hanno minacciato con pistola e coltello un trentenne romeno, depredandolo dei 6mila euro che aveva in cassa e scappando su una macchina di colore scuro.

In entrambe le occasioni, sono intervenuti gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale della Questura, che hanno raccolto le testimonianze dei derubati e avviato le procedure per acquisire le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Le descrizioni dei banditi e il modus operandi lasciano ipotizzare che a mettere in atto i colpi siano stati gli stessi due uomini, seppur in zone diverse della città.

N.P.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro