Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 ago 2022

Dopo 11 anni di vuoto, ecco il tempio del gioco

Luca Crippa e Marco Galimberti hanno aperto nel cuore della Rondinella. "Siamo stati accolti benissimo, speriamo nel successo"

1 ago 2022
laura lana
Cronaca

di Laura Lana

Al centro del negozio c’è un tavolo dove sfidarsi. In questi giorni si gioca a "Santa Monica", per creare il fronte oceano più affascinante della California meridionale. A ogni turno, si sceglie una carta per continuare a costruire una spiaggia alla moda o una più green incentrata sulla natura selvaggia. Luca Crippa e Marco “Marcone“ Galimberti hanno inaugurato in via Picardi 101 DungeonStore Nord Milano. Più di un negozio, il locale ha l’obiettivo di diventare un vero e proprio “tempio“ per tutti gli appassionati dei giochi da tavolo e per quelli che ancora devono riscoprirli. "Chiunque dovrebbe essere il nostro cliente tipo: dai bambini di 5 anni fino agli esperti – raccontano i due titolari –. Questo perché, secondo noi, chiunque dovrebbe giocare. Ci sono gli appassionati che non hanno mai smesso da quando erano piccoli e iniziavano con i classici come Monopoli, fino a chi scopre questo divertimento da adulto perché spesso sono proprio i bambini a portare i genitori".

Non mancano i giochi “vintage“, appunto come Monopoli, che si declina anche nel tema di Harry Potter o della serie culto del momento “Stranger Things“. Ci sono però anche una marea di nuovi giochi da tavolo. "Tutti abbiamo iniziato con Monopoly e continuato con Cluedo, Risiko e altre scatole immancabili nelle case di quasi tutti noi. Oggi c’è una quantità notevole di titoli, che viene prodotta ogni anno e abbraccia davvero ogni gusto. Quelli che vanno di più sono Dixit, Coco Rido, Ticket to ride".

Tra gli scaffali di via Picardi, compaiono anche “L’allegro chirurgo“, i mini pony e tutte le versioni di Trivial Pursuit. "Abbiamo un tavolo verde per provare i giochi man mano sponsorizzati oppure quelli più emblematici. Organizzeremo anche delle serate, al di fuori del negozio", annunciano. Quel luogo, nel cuore della Rondinella, era rimasto con la saracinesca abbassata per quasi 11 anni e i negozianti della via sperano un’iniezione di vitalità. "Siamo stati accolti benissimo dalla zona, dove vogliamo mettere radici ben salde e diventare punto di riferimento per tutto il Nord Milano. Anche i nostri vicini commercianti ci hanno davvero dato un bellissimo benvenuto".

mail: [email protected]

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?