Dall’Albergo Regina a S.Vittore. Deposizione di corone d’alloro. E incontro con gli studenti

Con l’associazione Tracce suggestivo percorso fra le pietre d’inciampo

Dall’Albergo Regina a S.Vittore. Deposizione di corone d’alloro. E incontro con gli studenti
Dall’Albergo Regina a S.Vittore. Deposizione di corone d’alloro. E incontro con gli studenti

Stamattina alle 9.30 in via Silvio Pellico 7, l’assessore al Bilancio e Patrimonio, Emmanuel Conte, parteciperà alla deposizione delle corone d’alloro presso la lapide in memoria delle vittime del nazifascismo recluse, torturate e uccise nell’ex Albergo Regina, diventato dal 13 settembre 1943 al 30 aprile 1945 sede del comando nazista a Milano.

Alla cerimonia, nell’ambito delle commemorazioni promosse dal Comune di Milano per la Giornata della Memoria, è prevista la partecipazione di Maurizio Barbarello, in rappresentanza di Aned, di Walker Meghnagi, presidente della Comunità Ebraica di Milano, di Roberto Jarach, presidente della Fondazione Memoriale della Shoah e Roberto Cenati, presidente Anpi. La targa presso l’ex albergo, divenuto quartier generale delle SS, ricorda le atrocità che vi furono commesse. La lapide originale, posta nel 2010 su petizione popolare, è stata sostituita nel 2022 con un nuovo testo che recita: “Qui, dove era l’albergo Regina, si insediò il 13 settembre 1943 il quartier generale nazista delle SS a Milano. Qui furono reclusi, torturati, assassinati, avviati ai campi di concentramento e di sterminio, antifascisti, resistenti, ebrei di cui il nazismo e il fascismo avevano deciso il sistematico annientamento. Una petizione popolare ha voluto questa lapide per la memoria del passato, la comprensione del presente, la difesa della democrazia e il rispetto dell’umanità”.

Subito dopo, alle ore 11 in Sala Alessi a Palazzo Marino, la presidente del Consiglio comunale Elena Buscemi incontrerà studentesse e studenti milanesi nell’ambito delle iniziative di celebrazione del Giorno della Memoria. Sarà presente il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Fra i presenti anche Floriana Maris, presidente della Fondazione Memoria della Deportazione, Gadi Schoenheit, assessore alla Cultura della Comunità Ebraica di Milano; Giorgio Del Zanna, Presidente della Comunità di Sant’Egidio.

Tantissimi poi gli eventi fra oggi e domani per celebrare la Giornata della Memoria. Fra mostre, reading e le iniziative per le pietre d’inciampo.

Domani l’associazione Tracce mette di nuovo in “strada” un altro appuntamento con Due dentro ad un foco – Storie di pietra, itinerario narrativo condotto da Rosario Tedesco (nella foto), che partendo dalle “pietre d’inciampo” dell’artista tedesco Gunter Demnig, rievoca la memoria e le voci delle vittime e dei carnefici dei rastrellamenti nazi-fascisti. L’itinerario, il secondo dei tre finora realizzati a Milano, parte da Santa Maria delle Grazie alle 15.30, con prenotazione obbligatoria.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro