Quotidiano Nazionale logo
21 mar 2022

Crollo via Turati, tragedia sfiorata: messa in sicurezza e accertamenti

L’edificio ex Banca Intesa era in fase di ristrutturazione ma nessuno stava lavorando

Messa in sicurezza della parete e accertamenti in corso nell’edificio di via Turati 8 a Settimo Milanese dove, sabato sera, si è sfiorata la tragedia. Intorno alle 20.40 un’intera parete a vetri è crollata. Per fortuna in quel momento non passava nessuno sul marciapiedi e non ci sono state conseguenze sulle persone. Alcune automobili parcheggiate lungo la carreggiata sono andate completamente distrutte. La palazzina è l’ex sede di Banca Intesa, chiusa da quasi dieci anni. Dopo anni di abbandono ultimamente la proprietà aveva avviato la riqualificazione interna dell’edificio da destinare ad altri usi. In particolare da qualche giorno avevano iniziato a smantellare gli interni.

Sabato sera l’improvviso crollo, in un momento in cui non erano in corso i lavori. A cedere, parzialmente, la parete che dà sulla strada, composta interamente da infissi e pannelli di vetro. Il crollo avrebbe interessato tutti gli infissi. In pochi istanti le lastre di vetro spezzate sono finite sul marciapiedi e sulle automobili parcheggiate accanto al palazzo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno controllato anche l’interno della struttura, per verificare l’eventuale presenza di persone ferite. Poi l’area è stata completamente transennata in attesa della rimozione di quello che è rimasto sulla parete e quello che è crollato.

Accertamenti in corso per capire i motivi del crollo: la vetrata potrebbe essere caduta a causa della mancata manutenzione degli ultimi anni o forse proprio a causa dei lavori di riqualificazione dell’edificio che hanno causato una situazione di instabilità. Roberta Rampini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?