Carlo Cracco e Rosa Fanti
Carlo Cracco e Rosa Fanti

Milano, 16 aprile 2018 - L'apertura del suo ristorante è stata uno degli "eventi gourmet" dell'anno a Milano. Ora chef Carlo Cracco apre le porte del suo locale in Galleria Vittorio Emanuele, cuore pulsante della città, nel programma "Cracco Confidential", in onda  su Nove mercoledì 18 aprile alle 21.25. Il programma - una sorta di diario di viaggio - racconta la nascita, la concretizzazione e l'evoluzione del progetto del celebre chef. Un percorso fatto di impegno tra i fornelli e momenti privati (dal ricordo del maestro Gualtiero Marchesi al matrimonio con Rosa Fanti). 

Un ritratto inedito, lontano dal personaggio televisivo: "Abbiamo cercato di raccontare l'esperienza ricca e intensa di quest'ultimo anno - dice Cracco - C'è stata la chiusura di un locale, che è una cosa difficile da accettare, quasi un delitto; poi il matrimonio, e qualcuno che ci ha lasciato. Sono tanti avvenimenti che ci legano al progetto della Galleria: non è solo l'apertura di un nuovo ristorante, è stato come partire da zero". Il luogo stesso ha un valore particolare: "Il desiderio di Marchesi era andare in Galleria: forse il mio rammarico più grande è non averlo qui con noi per fargli vedere questo ristorante".

Spazio strepitoso: per la cura dei dettagli, per le raffinate architetture dal gusto ottocentesco. E per i numeri: 1.118 metri quadrati su 5 piani, 18 anni di concessione, un affitto di oltre 1 milione l’anno e una proposta culinaria che dovrebbe far volare il fatturato che nel 2016 aveva superato i 7 milioni di euro. Un locale nato con l'obiettivo di essere al tempo stesso un café-pasticceria (piano terra) e una tavola gourmet (primo piano), una cantina (seminterrato, con 2mila etichette) e un salone privato (secondo piano), con un range di prestazioni che spazia dal livello Galleria abbastanza accessibile ai menù da 190 euro (prezzi sui 45 euro per singolo piatto).

Dalle bozze all'apertura, si mostra allora la nascita del nuovo ristorante polivalente, e in parallelo la carriera dello chef, con interventi della moglie Rosa Fanti Cracco, del braccio destro Luca Sacchi, della brigata e degli architetti del progetto. Per Cracco, dopo questo speciale la tv può aspettare: "Mai dire mai, ma al momento ho abbastanza da fare per non permettermi distrazioni. Se me lo chiedi da qui a un anno, dico di no. Da qui a cinque anni, vedremo: non è detto che si debba sempre fare tv", dice l'ex giudice di Masterchef e Hell's Kitchen