Quotidiano Nazionale logo
17 mar 2022

Corteo per Dax a 19 anni dall’omicidio

Manifestazione al Ticinese per ricordare Davide Cesare lo studente Lorenzo Parelli e Adil Belakhdim dei Cobas

Un murale per Davide «Dax» Cesare
Un murale per Davide «Dax» Cesare
Un murale per Davide «Dax» Cesare

Circa trecento persone si sono ritrovate ieri sera all’angolo tra via Brioschi e via Zamenhof per ricordare Davide "Dax" Cesare, a 19 anni dalla sua morte. Alle 21.30, è partito il corteo, che ha percorso le strade del Ticinese: in piazza esponenti della galassia antagonista e dei sindacati di base. "Dax", nato a Brescia il 7 novembre 1976, fu aggredito insieme ad altri tre militanti del centro sociale Orso la notte del 16 marzo 2003 da Giorgio Morbi e dai figli Federico e Mattia, simpatizzanti di estrema destra convinti di aver scoperto i responsabili di un raid subìto da uno di loro la settimana precedente. Cesare fu trasportato in fin di vita al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo, dove morì subito dopo il ricovero.

Quest’anno, la tradizionale manifestazione per "Dax", che l’anno scorso si era tenuta in forma statica per via delle stringenti regole anti-Covid, è stata dedicata anche a Lorenzo Parelli, il diciottenne deceduto in una fabbrica della provincia di Udine nell’ultimo giorno di stage del programma di alternanza scuola-lavoro, e ad Adil Belakhdim, delegato dei Cobas investito da un camion durante un presidio davanti a un centro di logistica a Biandrate, in provincia di Novara.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?