Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Corso Buenos Aires, coltellate per strada a Milano. Il giovane aggredito senza un perché

L’altra notte un 27enne è stato sorpreso alle spalle e ferito da due sconosciuti coetanei mentre camminava. Polemica sulla sicurezza in città

CARDINI LECCO = INTERVENTO DI AMBULANZA E SOCCORRITORI - CARDINI - 23-5-2017
In corso Buenos Aires sono intervenuti il 118 e la polizia stradale

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Milano - Un pugno sferrato all’improvviso, in corso Buenos Aires all’angolo con via Spontini, ieri notte poco prima dell’1. "Perché?". Come risposta sono arrivate le coltellate inferte da un secondo uomo: una al fianco sinistro e l’altra al basso ventre. Poi i due, descritti come “giovani italiani“, sono scappati. "Mi hanno colpito senza alcun motivo", dirà poi alla polizia il ferito, un ventisettenne originario della Toscana e residente a Milano, che è stato accompagnato al Policlinico in codice rosso.

Una situazione che per fortuna si è poi rivelata essere meno grave del previsto: evidentemente la lama non è stata affondata in profondità e il ragazzo se l’è cavata con 10 giorni di prognosi. Ma la domanda (perché?) resta. Stando al racconto del ventisettenne, i due, che non aveva mai visto, lo avrebbero aggredito "senza alcun motivo mentre stavo camminando da solo". Non a scopo di rapina, perché poi sono fuggiti a mani vuote. A quell’ora di notte, non eccessivamente tardi, tra sabato e domenica, diversi erano i passanti lungo l’arteria principale dello shopping e nelle vie limitrofe, dove si trovano pizzerie e locali, e immediata è stata la segnalazione alla polizia.

All’arrivo degli agenti e del 118, il ventisettenne era sul marciapiedi, dolorante e insanguinato. Dei due aggressori non c’era più traccia. L’attività investigativa è in corso. Dalle prime indagini, si esclude che l’episodio sia legato alla “movida violenta“, che generalmente non tocca il tratto tra la zona di piazza Lima e quella di piazza Argentina. Ma non è la prima volta che episodi destano allarme: una ragazza racconta al Giorno di essere stata seguita qualche giorno fa da uno sconosciuto in bici, poco dopo le 21, sempre in corso Buenos Aires, mentre raggiungeva l’auto in via Tadino, e di aver cambiato strada per seminarlo.

"Il corso commerciale più importante d’Europa – commenta l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato – è diventato anche il più pericoloso. Per le donne, innanzitutto, ma anche per tutti i cittadini che semplicemente camminando rischiano di essere aggrediti e derubati".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?