Corsico, tentata estorsione e rapine: smantellata baby gang, arrestati quattro minorenni

Le indagini sono iniziate dalla denuncia sporta a ottobre dalla madre di un ragazzino, vittima di minacce, violenza e atteggiamenti prevaricatori. Un 14enne è ricercato dall’Interpol

Una baby gang (Foto archivio)
Una baby gang (Foto archivio)

Corsico (Milano), 16 gennaio 2024 – Tre tentativi di estorsione e tre rapine, di cui una tentata, tra l'ottobre e il novembre dell'anno scorso. Con queste accuse, i Carabinieri di Corsico hanno arrestato su ordine del GIP del Tribunale per i minorenni di Milano e su richiesta della Procura, i componenti di una baby gang composta da quattro giovani, due italiani di sedici anni e un diciassettenne, un ucraino di sedici anni ed un sedicenne gambiano, tutti residenti a Corsico.

Le indagini sono iniziate dalla denuncia sporta a ottobre dalla madre di un coetaneo degli indagati, vittima di estorsione da parte della baby gang che, con minacce, violenza e atteggiamenti prevaricatori, gli hanno chiesto del denaro per un presunto debito.

Gli accertamenti successivi hanno permesso di delineare il ruolo di ciascun arrestato e di raccogliere particolari su ulteriori due eventi estorsivi, uno per restituire una Playstation 4 rapinata poco prima alla vittima, e tre rapine dei componenti della baby gang che, in altrettante occasioni, si sono presentati a casa del ragazzo e hanno preso, minacciandolo, la Playstation e un IPhone XR.

Degli arrestati due sono stati portati al carcere minorile Beccaria di Milano, uno dei quali era già detenuto poiché arrestato nel corso delle indagini; uno è stato portato in una comunità per minori ed uno è stato sottoposto all'obbligo di permanenza in casa. Un quinto minore, 14enne dominicano, è ricercato dall'Interpol poiché risulta essere rientrato nel paese di origine.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro