"Consorzio Est Ticino Villoresi: Tour Inaugurale per Grandi Vasche Anti Alluvione a Carnate e Gessate"

Il Consorzio Est Ticino Villoresi avvia i lavori per due grandi vasche anti alluvione a Carnate e Gessate. Presentazioni e visite ai cantieri in programma per mercoledì 20, con focus sulla maxi vasca di laminazione del Trobbia a Gessate. Investimento regionale di quasi 6 milioni di euro per prevenire esondazioni nella zona.

Mattinata in Brianza, pomeriggio in Martesana, per il Consorzio Est Ticino Villoresi è fissato a mercoledì 20 il “tour inaugurale“ dei lavori per due grandi vasche anti alluvione dell’area consortile: Carnate e Gessate. Primo step a Carnate, dove la presentazione dell’opera è fissata per la mattinata, seguita da una visita al cantiere.

Nel primo pomeriggio trasferimento e approdo in Martesana, per la presentazione ufficiale dei lavori, ormai da settimane in corso, della maxi vasca di laminazione del Trobbia in fase di realizzazione a nord dell’abitato di Gessate. Programma tecnico: ritrovo in sala consiliare alle 14,15. Poi, a cura dei tecnici Valeria Chinaglia e Stefano Burchielli, la presentazione dell’opera: imponente, impegnativa sul fronte economico (lo stanziamento regionale sfiora i 6 milioni di euro) e su carta funzionale alla prevenzione di esondazioni dovute a piene record su una zona allargata della Martesana e del Sud Milano. Una zona, negli anni passati, molto spesso interessata da importanti fenomeni di allagamento.

La vasca in via di realizzazione occupa 4 ettari di terreno ed è formata da una “doppia area d’accumulo“ sulle due sponde del torrente, con argine in materiale da scavo. Maxi vasca, operazioni d’avvio complesse. Per consentire il trasferimento di parte del materiale da escavazione sulla sponda sinistra del Villoresi (dove sarà impiegato per un intervento di rimboschimento compensativo) è stato necessario prevedere un percorso provvisorio di cantiere con rampe di collegamento e un tratto in galleria. La possibilità di invaso futura su carta supera i 130mila metri cubi. M.A.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro