Consiglio comunale dei ragazzi: "Allenamento alla responsabilità"

Rho, un centinaio i candidati tra cui saranno scelti i 21 rappresentanti

Consiglio comunale dei ragazzi: "Allenamento alla responsabilità"

Consiglio comunale dei ragazzi: "Allenamento alla responsabilità"

Un centinaio di candidati, ventuno consiglieri comunali da eleggere, sette scuole medie coinvolte, due settimane di campagna elettorale e alla fine di febbraio (o al massimo ai primi di marzo) si terrà l’election day. C’è grande fermento a Rho per l’elezione del consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze. Il progetto, che era stato interrotto negli anni della pandemia da Covid, è ripreso lo scorso ottobre. In questi mesi l’assessorato alla Scuola, coordinato da Paolo Bianchi, ha lavorato in collaborazione con la cooperativa sociale La Fucina, formando studenti e studentesse sui temi della partecipazione democratica.

Ogni scuola media dovrà eleggere tre rappresentanti, per formare un consiglio di 21 componenti. Al primo incontro, i consiglieri eleggeranno al loro interno un sindaco, un vicesindaco e un segretario, chiamati poi a rapportarsi con le istituzioni comunali. "Le nostre scuole sono inserite in tanti progetti, questo è fortemente voluto dal sindaco Andrea Orlandi e dal consiglio comunale – dichiara l’assessore Bianchi –. I ragazzi possono imparare a essere cittadini attivi, nostro compito è accompagnarli e ascoltarli. Ringraziamo anche i genitori, fondamentali per insegnare ai figli ad assumersi responsabilità per la propria scuola e per il bene comune. Se inizieranno ad avere consapevolezza fin da piccoli, domani potranno spendere del tempo per gli altri, in vari campi: politica, volontariato, professioni. È importante imparare ad ascoltare desideri e bisogni, far crescere la collaborazione".

Nei mesi scorsi l’educatrice Chiara Tagliabue e Filippo Azimonti hanno lavorato nelle scuole, incontrando gli studenti e raccogliendo le candidature. "Ora devono entrare in campagna elettorale e proporre idee da realizzare, confrontandosi con gli altri perché siano il più possibile condivise – spiega Chiara –. Finora si è parlato di miglioramento degli ambienti scolastici ma anche di attenzione ai parchi e agli spazi green, di viabilità , di sport e piste ciclabili. Presto organizzeremo gli election days, con voto segreto, in orario extrascolastico. Gli eletti saranno attivi per due anni scolastici".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro