Concerto benefico al “Da Silva“ con 65 talenti da sette Paesi

Il 7 gennaio al Teatro Civico Roberto de Silva di Rho, l'International Music Friendship Orchestracademy, composta da 65 giovani talenti europei, eseguirà musica classica per sostenere i progetti di Avsi. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Offerta per sostenere progetti di sviluppo in 5 Paesi.

Concerto benefico al “Da Silva“ con 65 talenti  da sette Paesi
Concerto benefico al “Da Silva“ con 65 talenti da sette Paesi

Concerto di solidarietà domenica 7 gennaio al teatro civico Roberto de Silva di Rho. Il sipario si alzerà alle 11 del mattino per ospitare un concerto di musica classica promosso dall’associazione Vita e destino con il patrocinio del Comune. Protagonista sarà l’International music friendship Orchestracademy, composta da 65 giovani talenti provenienti dai conservatori di sette Paesi europei, tra cui Italia, Austria, Germania, Ucraina. Un’orchestra davvero unica, accomunata dalla passione per la musica, all’interno della quale convivono diverse culture, lingue e religioni. Il programma prevede il ‘Concerto per tromba e orchestra’ di Alexander Arutiunian (compositore armeno del ’900 che ha dato voce alla sofferenza e al desiderio di pace del suo popolo) e la ‘Quinta sinfonia’ del boemo Antonín Dvorák. Ospite d’eccezione sarà il musicista Marco Pierobon. Direttore dell’orchestra Gioele Uberti Foppa. L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti disponibili. L’associazione Vita e destino inviterà il pubblico a sostenere i progetti 2024 di Avsi – Associazione Volontari per il servizio internazionale, la cui “Campagna tende“ quest’anno ha come tema “Desideriamo la Pace. Diamole volti, i nostri“. Basta un’offerta per sostenere i progetti di sviluppo in Ecuador, India, Tunisia, Kenya e Uganda. Ro.Ramp.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro