Come stanno le piante della città?. Screening, poi messa in sicurezza

A San Donato, agronomi analizzano oltre mille piante per individuare criticità causate dal maltempo. Si pianifica intervento per la sicurezza del verde cittadino.

Oltre mille piante sotto la lente. Il patrimonio arboreo del bosco Trepalle, dell’area Laghetto e del parco di via Gela è stato oggetto di rilievi da parte di un gruppo di agronomi incaricati dal Comune. Il monitoraggio aveva l’obiettivo di individuare le criticità generate dalle ondate di maltempo che si sono abbattute sulla città nei mesi scorsi e limitare gli effetti di eventuali nuovi episodi metereologici avversi. Nelle prossime settimane i tecnici del verde analizzeranno i dati raccolti per redigere un piano d’intervento per la messa in sicurezza delle tre aree e, qualora si debba procedere ad abbattimenti, per l’adozione delle conseguenti misure compensative, in linea coi vincoli del Piano forestale della Regione e del Parco Sud.

"Il clima che cambia - spiega il vicesindaco Carlo Barone - impone un nuovo approccio nell’affrontare la cura e la manutenzione del verde. La violenza degli episodi climatici, sperimentati anche sul nostro territorio negli scorsi mesi, richiede una conoscenza approfondita dello stato del patrimonio arboreo che deve essere messo nelle condizioni di limitare gli effetti del maltempo, a tutela della sicurezza dei cittadini e dei beni mobili e immobili presenti in città. Contestualmente agli interventi per la tutela del territorio, proseguirà l’attività di piantumazione di nuove alberature". A.Z.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro