Colori in via della Spiga. Rispunta l’Infiorata: "Celebriamo l’umanità"

Torna per il quarto anno il tappeto realizzato dai maestri di Noto. L’ideatore Davide Bonazzi: "Le buone idee ci portano lontano" .

Colori in via della Spiga. Rispunta l’Infiorata: "Celebriamo l’umanità"

Colori in via della Spiga. Rispunta l’Infiorata: "Celebriamo l’umanità"

L’elegante pavé di via della Spiga è appena tornato a fiorire, per la quarta edizione di "Semina", "l’Infiorata" organizzata dala multinazionale delle costruzioni Hines col patrocinio dei Comuni di Milano e di Noto, patria dell’originale siciliana nonché della sessantina di maestri infioratori che hanno realizzato l’opera destinata a deliziare le passeggiate dei turisti e fare da sfondo ai selfie (anche) dei locali da ieri a domenica 7 luglio; e in collaborazione con l’associazione Amici di via della Spiga, in particolare degli sponsor di questa edizione (Moschino inquilino del civico 26, Carron, Colliers, Sebastian Milano, Techbau, Orrick e White & Case) cui si aggiunge il supporto dell’Istituto comprensivo Milano Spiga.

Esauriti i titoli di testa, resta da raccontare il tappeto floreale steso sul confine storico Nord-Orientale del Quadrilatero della Moda. A firmare il "concept" di questo percorso visivo in dieci "tele" concretamente realizzate a mosaico impiegando più di duecentomila fiori è l’artista Davide Bonazzi. I cui lavori, sottolinea, normalmente "nascono come segni di matita su carta, poi diventano insiemi di pixel al passaggio digitale. Ora, grazie al lavoro sbalorditivo dei maestri infioratori di Noto, i fiori prendono il posto dei pixel. Non capita spesso di vedere i propri disegni interpretati da altri artisti e con altre tecniche", osserva l’artista, ma "mi piace pensare che le idee, quando sono buone, hanno gambe lunghe per andare lontano e spostarsi dal contesto in cui sono nate originariamente. Germogliano e si diffondono".

Ecco, le idee: l’Infiorata di quest’anno ha per titolo "Youmanity": "Un invito a riscoprire, celebrare ed esprimere la propria umanità – si legge nel comunicato stampa –, che significa vivere in modo autentico e responsabile, contribuendo al benessere di sé, degli altri e dell’intero pianeta".