Quotidiano Nazionale logo
31 gen 2022

Col divieto dei balli al chiuso in fumo il 25% degli incassi

I gestori delle discoteche milanesi attendono col fiato sospeso le nuove regole

Ha dovuto vendere una sua casa e l’auto per salvare l’attività. Una decisione estrema per Rodolfo Beffa, titolare del Pelledoca Music&Restaurant, dove è ferma la pista da ballo per effetto dei provvedimenti governativi ma sono spenti anche i fuochi della cucina. "Abbiamo aderito al lockdown volontario per il ristorante" dice il patron del locale di viale Forlanini che sollecita il Governo "alla riapertura al più presto". Quali sono le difficoltà? "Tante e troppe. Il nostro locale è noto per la sua formula che unisce la cena con la possibilità poi di ballare, togliendo i tavoli. Senza uno dei due capisaldi, il format non funziona. Per questo ho aderito a una sorta di lockdown volontario. Apro il ristorante solo su prenotazione. Sabato sera ci è andata abbastanza bene, abbiamo accolto 50 persone anche se la capienza sarebbe di 200 posti. Ma questo mese è successo solo un’altra volta. A gennaio siamo stati aperti in totale due sere. Se aggirassi il divieto di ballare come fanno altri locali che contano sui pochi controlli, la gente tornerebbe. Ma a me di fare il “furbetto“ non va: ho sempre rispettato le regole e poi sono pure vicesindaco di un paesino di montagna. Anche se è un insulto scoprire che ci sono persino i bar che fanno ballare e c’è gente che affitta capannoni o appartamenti per feste abusive. E noi chiusi da un giorno all’altro, come se fossimo la causa di tutti i contagi". Come fa a garantire la prosecuzione dell’attività? "Sono stato costretto a vendere un appartamento e l’auto. Non solo per pagare i vari costi e le bollette stratosferiche. Ho dovuto anticipare questo mese gli stipendi ai dodici dipendenti che attendono ancora la cassa integrazione di gennaio. Per fortuna ho anche un centro cinofilo che mi dà un po’ di ossigeno. Senza, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?