LAURA LANA
Cronaca

Cinisello e i suoi tesori. Villa Ghirlanda celebra cinquant’anni di apertura con mostre e spettacoli

Foto e costumi d’epoca, visite al Mufoco e concerti della Scuola civica .

Cinisello e i suoi tesori. Villa Ghirlanda celebra cinquant’anni di apertura con mostre e spettacoli

Cinisello e i suoi tesori. Villa Ghirlanda celebra cinquant’anni di apertura con mostre e spettacoli

Era il primo maggio 1974 quando Villa Ghirlanda Silva diventò patrimonio di tutti i cinisellesi e fu aperta al pubblico per la prima volta con una grande manifestazione, organizzata dall’allora amministrazione. Esattamente 50 anni dopo, si celebra quella giornata – e quel traguardo – con una serie di appuntamenti. Una mostra, aperta fino al 18 maggio, proporrà un percorso di fotografie, immagini d’epoca e moderne, arrivate anche dai cittadini, che ripercorreranno la storia della dimora storica oggi è anche sede della Civica scuola di musica – che compie 40 anni – e del Museo di fotografia contemporanea. Un patrimonio storico-artistico che negli anni è stato continuamente oggetto di lavori di manutenzione: gli ultimi risalgono al 2018 con un importante intervento sulla facciata e sul loggiato, mentre nei mesi scorsi è stato riportato alle origini l’obelisco del parco, dopo un restauro in collaborazione con la Soprintendenza.

Il programma dei festeggiamenti si apre mercoledì alle 11.30 nella sala dei paesaggi con il taglio del nastro della mostra, che rimarrà aperta da martedì a sabato dalle 15 alle 18.30 e la domenica 10-12.30 e 14.30-18.30. Sempre mercoledì dalle 15.30 alle 18.30 nella sala degli specchi esibizione musicale degli allievi ed ex allievi della Civica scuola di musica Salvatore Licitra che ripercorreranno 40 anni di storia proponendo diversi generi musicali, accompagnati da testimonianze sul percorso vissuto all’interno della scuola con video e proiezioni. Per l’occasione sarà possibile anche visitare il Mufoco, dall’1 al 5 maggio, per conoscere il prezioso e vasto patrimonio fotografico (visita guidata sabato alle 11). Proposto pure un laboratorio per famiglie dedicato alla ricostruzione e rielaborazione della storia della villa attraverso scatti, collage e scenografie.

Nel weekend del 4 e 5 maggio continuerà la festa con la presenza dei Conti Silva e le performance teatralizzate e in costume d’epoca degli Amici di Villa Ghirlanda e del Pertini. Sarà possibile fare un tuffo nel passato grazie anche al percorso guidato nella “sala degli specchi“ e nel “salottino delle belle“, per proseguire lungo lo scalone d’onore fino a giungere al piano nobile dove saranno illustrate la “sala dei paesaggi“ e le salette adiacenti che un tempo ospitavano la quadreria di famiglia. Nel pomeriggio di sabato ci sarà un breve viaggio alla scoperta delle colorate, rumorose strategie di “corteggiamento degli uccelli“, tenuto dall’esperto Claudio Foglini. Domenica alle 17.30 la rassegna si chiuderà con “La Traviata“, pièce lirico teatrale dove recitazione canto e musica si fondono in un unico spettacolo. Tutte le iniziative sono gratuite o a offerta libera.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro