Caseggiati riqualificati e risparmio energetico

Con 16mila residenti Uniabita è la più grande coop d’Italia "Investiamo sull’ambiente e sulla qualità della vita". .

Caseggiati riqualificati e risparmio energetico
Caseggiati riqualificati e risparmio energetico

Parola d’ordine: ricerca di soluzioni per l’abitare alternative e sostenibili. Non solo per i nuovi interventi, ma anche per quelli che riguardano il ricco patrimonio della proprietà indivisa di UniAbita, con 16mila soci la cooperativa di abitanti più grande d’Italia. Negli ultimi due anni sono stati investiti oltre 36 milioni di euro su otto edifici, tra cessione del credito, sconto in fattura e 2 milioni di risorse proprie della coop.

"I caseggiati di Cinisello Balsamo, con la riqualificazione tramite il Superbonus 110%, hanno visto un doppio salto di classe energetica, che significa attenzione all’ambiente e ai consumi – spiega la direttrice Mirca Carletti –. Ma abbiamo aggiunto anche l’attenzione ai luoghi: un’architettura calata all’interno delle nostre comunità ha un costo sia per la ricerca e sviluppo sia per la sua realizzazione, aspetto quest’ultimo che non è stato totalmente coperto dal 110". Su questo la cooperativa ha effettuato il vero investimento, "declinato sempre con progetti pilota, perché crediamo che la progettazione sostenibile sia un obbligo morale e l’unico modo eticamente accettabile di agire su scala urbana, cittadina e di singolo edificio. Siamo orgogliosi di questo percorso faticoso".

Impianti fotovoltaici per le aree comuni, sostituzione degli impianti a gas: si è andati anche a incidere sui costi delle utenze degli inquilini con la prima comunità energetica nata in un edificio di via Bramante, dove sul tetto sono stati installati pannelli fotovoltaici per una potenza di 12 MegaWatt. "È nostra responsabilità non depauperare un patrimonio consistente del valore di oltre 400milioni. Questi investimenti garantiscono anche la vivibilità per i soci. Avere una visione di medio-lungo periodo è più che mai importante ed è quello che stiamo facendo con il nostro contributo alla graduale rigenerazione urbana di questo territorio".

La.La.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro