I carabinieri portano in salvo i ragazzini sul bus
I carabinieri portano in salvo i ragazzini sul bus

Milano, 21 marzo 2019 -  Un ragazzino presente sull'autobus dirottato ieri da Ouesseynou Sy ha finto di pregare in arabo mentre, in realtà, stava avvertendo il padre che l'autobus era sotto sequestro. È uno dei dettagli raccontati dal sindaco di Crema Stefania Bonaldi, secondo la quale tra gli studenti, nonostante la paura provata in quei momenti "è scattato un gioco di squadra" per cercare di evitare danni peggiori da parte dell'attentatore.

Il gesto di coraggio del ragazzino è uno dei tanti che stanno emergendo dal racconto degli studenti. Un altro giovane, Ramy Sheata è riuscito a dare l'allarme con cellulare nascosto. (L'INTERVISTA)