Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 lug 2022

Diana morta di stenti, Alessia Pifferi: "Avevo bisogno di respirare, volevo i miei spazi"

Resta in carcere la madre della bimba. Ascoltato dal pm il compagno della donna: "Ho scoperto che era incinta il giorno in cui ha partorito"

23 lug 2022
anna giorgi
Cronaca
Alessia Pifferi, 37 anni, ha lasciato la figlia di 18 mesi sola per sei giorni: la piccola è morta di stenti
Alessia Pifferi, 37 anni
Alessia Pifferi, 37 anni, ha lasciato la figlia di 18 mesi sola per sei giorni: la piccola è morta di stenti
Alessia Pifferi, 37 anni

Milano, 23 luglio 2022 - Alessia Pifferi, la mamma di 36 anni che ha lasciato morire di stenti la sua bimba di 16 mesi resterà in carcere come ha disposto il gip Fabrizio Filice. Se la convalida era scontata, lo erano meno le parole pronunciate dalla donna. "Avvertivo l'esigenza di respirare e di avere spazi miei. Mi sentivo stanca... si avevo paura che la bimba potesse morire, dall'altra parte però avevo paura anche della reazione del giudizio negativo di mia sorella e della reazione del mio compagno Angelo Mario D'Ambrosio, con cui ero appena tornata insieme. Se ora ci ripenso la mia percezione è che quelle due paure avessero pari forza senza che una fosse prevalente sull'altra". Tenevo alla mia storia, non ho interrotto anche quando pensavo che Diana stesse per morire E ancora: "A partire da domenica quando cominciavano a passare più giorni del solito ho iniziato ad avere concretamente paura che la bimba potesse morire e mi auguravo che non succedesse. Questo augurio nella mia mente era un po' come dire... una speranza. Ho pensato che il biberon bastasse. Poi io ci contavo su quella storia con D'Ambrosio e infatti ero concentrata sul fatto che questa storia potesse andare in porto. Per questo ho ritenuto cruciale non interrompere quei giorni in cui ero con lui, anche quando pensavo che Diana stesse per morire". La Pifferi resterà in carcere per omicidio volontario, senza l'aggravante della premeditazione. Il compagno: "Ho scoperto che era incinta il giorno in cui ha partorito" Il compagno Angelo D'Ambrosio, ascoltato dal pm, ha raccontato di avere interrotto la relazione a gennaio perché nemmeno lui sapeva che la donna era incinta. "Mi ero accorto che la sua pancia cresceva, ma lei mi aveva sempre negato di essere in gravidanza".Ma non è tutto. Al pm l'uomo ha raccontato di aver conosciuto la donna attraverso la piattaforma meetic. "Da quel momento ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?