Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 ago 2022

Ecco perché aumentano biglietti di Atm e trasporti pubblici in Lombardia. Di chi è colpa?

I motivi degli incrementi del costo che scatterà in autunno mentre infuria la polemica politica sulle responsabilità

4 ago 2022
giambattista anastasio
Cronaca
Rincaro biglietti ATM da Ottobre,  Milano, 4 Agosto  2022,  ANSA/Andrea Fasani
Rincaro biglietti
Rincaro biglietti ATM da Ottobre,  Milano, 4 Agosto  2022,  ANSA/Andrea Fasani
Rincaro biglietti

Mentre infuria lo scaricabile tra il Comune di Milano e la Regione Lombardia sulle responsabilità dei rincari dei biglietti dei mezzi pubblici che scatteranno in autunno, spunta un documento dal quale emerge un dato di fatto chiaro e incontestabile: l’adeguamento delle tariffe è stato voluto, fortissimamente voluto, dalle associazioni che riuniscono e rappresentano le aziende del trasporto pubblico lombardo. Chi ha chiesto l'aumento Due in particolare: Asstra Lombardia e Anav Lombardia. Entrambe, proprio mercoledì, hanno inviato a tutte le Agenzie di bacino della regione, compresa quella di Milano, nonché alla Direzione Mobilità di Palazzo Lombardia, una lettera che può essere tranquillamente riassunta in un ultimatum, in un aut aut: o provvedete ad aumentare le tariffe secondo i parametri Istat e gli algoritmi già riconosciuti dalla Giunta regionale oppure "alle imprese associate non rimarrà che valutare la miglior difesa dei propri diritti nelle più opportune sedi". Detto fuor di burocratese: dateci gli adeguamenti o ne discutiamo in tribunale. Nuova richiesta Leggendo la missiva si capisce che non si tratta della prima. Una lettera precedente a questa era rimasta senza risposta: anche da qui, quindi, la scelta delle due associazioni di rendere più forte la propria richiesta prospettando il ricorso alle vie legali. Si capisce, anche, che le aziende di trasporto hanno fretta, vogliono che i rincari partano già dal primo di settembre e che considerano questi adeguamenti indispensabili per dare ossigeno ai loro bilanci. La missiva "Le scriventi – si legge nella lettera del 3 agosto – si riferiscono alla precedente loro nota, di pari oggetto e allo stato senza risposta salvo che da parte delle Agenzie di Bergamo e di Cremona-Mantova che hanno nel frattempo adempiuto, e ritengono necessario riprendere l’argomento". Le federazioni lombarde di Anav e Asstra sottolineano, allora, che "l’intervento di adeguamento tariffario compete alle Agenzie" e che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?