Artigiano in Fiera. Un grande successo: già pronti per il 2024

Antonio Intiglietta* Con 2.550 artigiani, provenienti da 86 Paesi e oltre la soglia del mi...

Intiglietta*

Con 2.550 artigiani, provenienti da 86 Paesi e oltre la soglia del milione di visitatori, abbiamo chiuso ieri sera la ventisettesima edizione di Artigiano in Fiera, che ha visto per nove giorni al lavoro oltre 15.000 persone. Si tratta di un risultato eccezionale che certifica un incremento rispetto al 2022, che fu già un anno di grande successo. Al termine di questi nove giorni prevale un forte sentimento di gratitudine nei confronti degli espositori, delle istituzioni, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco, degli addetti di Fiera Milano e, ovviamente, dei visitatori. Ma soprattutto si conferma la stima per la nostra manifestazione, vero Expo internazionale delle arti, dei mestieri e, quindi, della cultura e delle tradizioni dei Paesi e dei popoli del mondo. La nostra fiera, d’altronde, crea l’opportunità a centinaia di migliaia di persone di poter “ascoltare la voce dell’altro” attraverso il proprio racconto, la propria sensibilità, la propria creatività che si compie in un’opera perché, in fondo, ogni prodotto di ogni singolo artigiano è l’espressione di un’opera. L’opera è il compimento di un IO in azione. Ed è per quello che ci incontriamo in fiera e comunichiamo agli altri chi siamo, prendendo più coscienza di noi stessi e, in qualche modo, del perché facciamo il nostro lavoro. Dall’altra parte, in chi riceve questo “dono” non possono che scaturire reazioni umani spesso coerenti con lo stupore per qualcosa di bello, di buono e di utile. Uno tra i più giovani artigiani talentuosi presenti quest’anno in fiera mi ha colpito per il “dispiacere” nel vendere una delle sue ultime creazioni. In quell’affermazione si annidava tutta la differenza tra la realizzazione di un prodotto e la creazione di un’opera. Tant’è vero che chi cede un pezzo di sé, lo condivide per farlo durare ancora nel tempo, tenendo allo stesso tempo vivo il legame con chi ha scelto di accoglierlo. Questo è il valore più autentico di Artigiano in Fiera quale luogo di incontro. Ed è la bellezza di un cammino che ci proietta già verso la prossima edizione, la ventottesima, dal 30 novembre all’8 dicembre 2024.

*Presidente Ge.Fi.

Gestione Fiere Spa

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro