Milano, la lite sull’autobus finisce a coltellate: una donna in ospedale

La 45enne è al Niguarda con ferite alla gamba e alla schiena. Nonostante lo stato di ubriachezza è riuscita a fornire indicazioni sull’aggressore che è stato identificato

Sono intervenuti gli agenti delle Volanti
Sono intervenuti gli agenti delle Volanti

Milano – La lite sull'autobus. I due fendenti e la fuga. Il raid a coltellate è avvenuto venerdì sera in via San Vigilio, in zona Barona: la donna aggredita, una quarantacinquenne di origine salvadoregna, è stata trasportata al Niguarda per ferite a una gamba e alla schiena, ma per fortuna le sue condizioni non sono particolarmente gravi; già oggi dovrebbe essere dimessa dall'ospedale.

L'intervento

Gli agenti delle Volanti sono intervenuti in via San Vigilio attorno alle 23.30: la quarantacinquenne, che al momento dei soccorsi era in stato di ubriachezza, è riuscita a fornire agli investigatori alcune indicazioni sul presunto aggressore, una persona di origini sudamericane che conosce; la polizia ha identificato un uomo, ma al momento non sono stati ancora presi provvedimenti nei suoi confronti, in attesa di ulteriori accertamenti investigativi. Sia la donna che l'uomo, irregolari e senza fissa dimora, graviterebbero abitualmente nella zona del parco Sempione. Ancora da chiarire le ragioni dell'aggressione.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro