Aggredito a coltellate e martellate. Terrore e violenza fuori dalla disco

Rozzano, italiano di 39 anni ferito in via Curiel dopo una lite. Colpito da dieci fendenti a torace, schiena e addome

Aggredito a coltellate e martellate. Terrore e violenza fuori dalla disco
Aggredito a coltellate e martellate. Terrore e violenza fuori dalla disco

Ennesima aggressione a colpi di coltello (e martello) nel Milanese. Un uomo di 39 anni, italiano, è stato soccorso nella notte tra sabato e domenica in via Curiel a Rozzano, all’altezza del civico 204, dopo essere rimasto vittima di una violenta aggressione, avvenuta presumibilmente al culmine di una lite. L’allarme è scattato alle 5.20 all’esterno della discoteca La Kalle, un club latino-americano, punto di ritrovo per tanti immigrati di origine sudamericana, ma non solo.

All’arrivo dei soccorritori, l’uomo, confuso ma cosciente, presentava ferite, compatibili con un accoltellamento, a torace, schiena e addome. Dieci, in totale, i fendenti che lo hanno colpito. La vittima è stata inoltre raggiunta da una martellata ad un occhio. Ricevuta una prima assistenza sul posto, il 39enne è stato trasportato in ambulanza all’Humanitas di Rozzano, in codice rosso. Le sue condizioni sono serie, ma sembrerebbe escluso il pericolo di vita.

Per far luce sull’episodio sono state avviate le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Corsico, che stanno cercando di raccogliere elementi utili all’individuazione dei colpevoli. Quanto avvenuto a Rozzano nella notte tra sabato e domenica ha purtroppo una lunga scia di precedenti. Un fatto analogo, con due giovani stranieri di 21 e 28 anni soccorsi dopo aver riportato ferite d’arma da taglio è avvenuto, sempre a Rozzano, tra via delle Mimose e via dei Gladioli, lo scorso 22 novembre. Tre giorni fa a San Giuliano, all’esterno di un pub sulla via Emilia, tre marocchini di 22, 32 e 39 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine per precedenti di droga, sono stati aggrediti da due connazionali, che dopo averli accoltellati si sono dati alla fuga.

Sempre a San Giuliano, lo scorso 22 ottobre, all’esterno dei palazzi Aler di via Repubblica, un 40enne di origine marocchina è stato soccorso e trasportato d’urgenza in ospedale, dopo essere stato preso a bastonate in testa. Anche in quel caso, gli aggressori sono scappati.

Si tratta di episodi che contribuiscono a riportare in primo piano il tema della sicurezza, con la richiesta, da parte di cittadini e istituzioni locali, di maggiori controlli anche ai fini della prevenzione. La questione è destinata a restare di attualità, oggetto di dibattito tra l’opinione pubblica.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro