Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Acqua del sindaco nel tetrapack Sopralluogo con polemica sui costi

L’azzurro Bestetti all’attacco: l’acqua pubblica del rubinetto alla modica cifra di un milione. Mascaretti (FdI): ingiustificabile

Un brick di acqua del sindaco prodotto nella Centrale Mm di Baggio
Un brick di acqua del sindaco prodotto nella Centrale Mm di Baggio
Un brick di acqua del sindaco prodotto nella Centrale Mm di Baggio

Dopo le polemiche, il sopralluogo. Ieri mattina i componenti della commissione Partecipate del Comune sono andati alla Centrale Mm di Baggio per visionare l’impianto di confezionamento dell’acqua pubblica e valutarne uso e stoccaggio. Sì, parliamo delle confezioni di “acqua del sindaco’’ nei brick di cartone che tante polemiche hanno provocato nelle scorse settimane, in particolare tra due esponenti di Europa Verde a Palazzo Marino: l’assessora all’Ambiente Elena Grandi (favorevole al brick) e il capogruppo Carlo Monguzzi (contrario al tetrapack perché complicato da riciclare). Critico, al termine del sopralluogo, il presidente della commissione Partecipate Marco Bestetti (FI): "L’acqua del rubinetto alla modica cifra di un milione di euro. Fenomenale". L’azzurro si riferisce al costo del macchinario acquistato per inscatolare l’acqua del sindaco.

Il consigliere di FdI Andrea Mascaretti rincara la dose: "Interessante la struttura messa in piedi da Mm per inscatolare l’acqua del rubinetto, ma, a conti fatti, appare ingiustificato l’investimento di un milione di euro in un impianto che per ora funzionerà poco più di cento ore all’anno e inopportuna la pubblicità al sindaco, che sembra sia diventata uno stile di questa Giunta: vedi i i manifesti dell’assessore al Welfare (Bertolè, ndr)".

M.Min.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?