Acqua dal tetto dell’asilo. Porzione di aula recintata

Via Adriano, la denuncia del Carroccio. Comune: "Pannelli tolti, ora le verifiche"

Acqua dal tetto dell’asilo. Porzione di aula recintata

Acqua dal tetto dell’asilo. Porzione di aula recintata

Pannelli del controsoffitto mancanti causa infiltrazioni d’acqua nella scuola dell’Infanzia Adriano, al civico 20 dell’omonima strada alla periferia nord est della città. Non è la prima volta che succede, anzi è già capitato che alcune aree del plesso venissero isolate dopo gli acquazzoni, sempre per problemi di allagamenti. Ieri, i pannelli sono stati rimossi perché gonfi d’acqua. "Ci risiamo – denuncia il consigliere comunale Samuele Piscina (Lega) – a Milano dopo ogni giornata di pioggia c’è una struttura comunale che va sott’acqua. Questa volta è toccato alla scuola dell’infanzia di via Adriano, con evidenti perdite dal tetto. Denuncio la situazione di questa scuola da anni, ma nessun intervento è mai stato risolutivo e svolto a dovere, come evidenziano le foto".

"Nonostante i continui appelli al Comune – attacca – l’assessore Scavuzzo e la maggioranza di sinistra restano immobili davanti a questo scempio e i bambini sono costretti a giocare sotto le infiltrazioni mentre il soffitto sgocciola. Ciò è indecente in una città europea come Milano. È mai possibile che il Comune non sia mai in grado di verificare che i lavori vengano svolti in modo adeguato, peraltro dalla sua stessa partecipata MM? La vicesindaco dia spiegazioni. A Milano ormai non funziona quasi più nulla".

Da Palazzo Marino fanno sapere che mercoledì, "alla riapertura dei servizi (dopo le festività pasquali, ndr) i pannelli del controsoffitto mostravano macchie di infiltrazione limitatamente a una zona di una sezione. L’area è stata subito delimitata e non è stata utilizzata. I tecnici di MM sono intervenuti stamattina (ieri per chi legge, ndr) per rimuovere i pannelli e proseguiranno con una verifica del tetto. Non c’è stata interruzione del servizio". I bambini, quindi, sono tornati a scuola regolarmente e nessuno è stato nell’area interessata dal problema.

In altre occasioni, dopo giornate di piogge incessanti la scuola era rimasta chiusa. Era capitato, ad esempio, a settembre di 4 anni fa, quando i piccoli erano stati rimandati a casa a causa delle pozze d’acqua. Anche in quel caso, dopo la segnalazione, era stato svolto subito un sopralluogo dai tecnici MM che avevano chiuso un’aula e isolato il punto con le perdite. Era poi stata programmata una verifica sulla copertura in lamiera e la pulizia dei pluviali. Ma adesso il problema si è ripresentato.

M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro