Accordo con Città Metropolitana. In arrivo studentati per universitari e riconversione dell’ex liceo Peano

A Cinisello Balsamo si apre il tavolo di lavoro per la rigenerazione urbana. Il primo dell’area milanese .

Accordo con Città Metropolitana. In arrivo studentati per universitari e riconversione dell’ex liceo Peano

Accordo con Città Metropolitana. In arrivo studentati per universitari e riconversione dell’ex liceo Peano

Studentati e housing sociale per i giovani negli spazi oggi dismessi che saranno riqualificati e riportati a nuova vita. È l’obiettivo del protocollo d’intesa - il primo dell’area milanese - che è stato firmato ieri tra il Comune di Cinisello e Città Metropolitana all’interno di un vasto programma di rigenerazione urbana. "Un passo importante per lo sviluppo di un ambito strategico, che sarà coinvolto in diversi cambiamenti, tra cui l’arrivo di una fermata della linea 5 della metropolitana - sottolinea il sindaco Giacomo Ghilardi -. In particolare, l’ex istituto scolastico Peano potrà finalmente tornare ad avere un valore sociale e culturale ospitando un progetto di ampio respiro, valorizzando un bene pubblico e offrendo nuovi servizi per i giovani di cui il territorio necessita". L’edificio di via Doria, dismesso dal 2013, è di proprietà di Città Metropolitana e si sviluppa su 7 piani per 15mila metri quadri di superficie. Il tavolo tecnico permetterà di approfondire gli strumenti amministrativi necessari a promuovere progetti di housing per giovani non solo nell’ex liceo: ulteriori edifici sono stati segnalati a Cinisello in occasione di una ricognizione promossa nelle scorse settimane.

"Da tempo lavoriamo insieme ai Comuni per una strategia di rigenerazione urbana e territoriale attraverso la riqualificazione di spazi e complessi edilizi sottoutilizzati o degradati - spiegano il vicesindaco di Città metropolitana Francesco Vassallo e il consigliere Giorgio Mantoan -. Abbiamo creduto fortemente nell’attivazione di un percorso di confronto in tutta l’area metropolitana, che a ottobre ci ha visti mettere sul tavolo dell’università 20 aree per 3mila posti letto e 800 alloggi potenziali". Cinisello Balsamo è il primo Comune con cui viene sottoscritta questa intesa, che durerà un anno per attivare le procedure che hanno un duplice scopo: da un lato soddisfare la domanda sempre più crescente di soluzioni abitative temporanee per gli studenti universitari fuori sede e dall’altro riqualificare immobili senza più funzione.

"L’auspicio è che questo tavolo di lavoro porti a concretizzare progetti di rigenerazione - concludono i rappresentanti di Città Metropolitana -. L’impegno su questo fronte è alto, perché comprendiamo la grande esigenza della popolazione, soprattutto studentesca, e di tutto il territorio".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro