Academy rossonere, festa finale con 750 bimbi

Si conclude la Milan Cup 2024 a Cattolica, con 750 giovani calciatori in campo. Il Milan promuove valori e talento, coinvolgendo anche academy estere.

Academy rossonere, festa finale con 750 bimbi

Academy rossonere, festa finale con 750 bimbi

Si chiude oggi la tre giorni di festa delle scuole calcio rossonere, a Cattolica, con la Milan Cup 2024 by Banco Bpm, giunta alla decima edizione. Allo stadio Calbi sono stati protagonisti 750 bambine e bambini: 196 gare, sotto gli occhi dei 100 allenatori delle 48 scuole calcio e centri tecnici affiliati al Milan solo in Italia. Presenti anche tre academy estere provenienti da India, Romania e Svizzera. Il torneo di Cattolica ha visto in campo le categorie dei primi calci (classi 2015 e 2016) e dei pulcini (classi 2013 e 2014).

"Gioco, passione, umiltà: il calcio batte la diversità", lo slogan. Tra gli ospiti provenienti dal mondo rossonero il brand ambassador Daniele Massaro, la calciatrice della prima squadra femminile Kamila Dubcova, il calciatore della Primavera Mattia Malaspina. Circa duemila le presenze totali nell’arco della tre giorni. "L’evento, che chiude la stagione sportiva delle academy rossonere, dimostra l’attenzione del club, insieme ai suoi partner e in particolare a Banco Bpm, verso lo sviluppo del talento e la diffusione dei valori che il Milan e l’intero progetto academy vuole trasmettere alle nuove generazioni. Un atleta non è solo tale, ma è prima di tutto una persona che vive all’interno di una comunità - il comunicato della società - ed è compito anche di chi lavora con i giovani farli crescere come sportivi, professionisti e come i cittadini di domani, capaci di incidere positivamente".

Tra le tante attività, anche "Milan gentile", un progetto portato avanti dal team di psicologi del club per sviluppare e diffondere il fair play. A Cattolica è stata organizzata una lotteria per i genitori: sui bigliettini non il classifico numero, ma frasi sul tema della gentilezza. L.M.