FRANCESCA GRILLO
Cronaca

Abbattiamo le barriere. Valditara ospite di Aut&Friends: "Così favoriamo l’inclusione"

Trezzano sul Naviglio, il ministro all’evento dedicato ad autismo e disabilità giovanile "La diversità è un valore". L’appello del sindaco: "Aumentiamo i trasferimenti ai Comuni".

Abbattiamo le barriere. Valditara ospite di Aut&Friends: "Così favoriamo l’inclusione"

Abbattiamo le barriere. Valditara ospite di Aut&Friends: "Così favoriamo l’inclusione"

Una grande rete fatta da associazioni, famiglie, scuole e istituzioni, da cui devono partire strategie condivise per affiancare le famiglie di persone disabili e sviluppare le autonomie. Il grande evento Aut&Friends è stata una giornata dedicata alla sensibilizzazione sull’autismo, in particolare in bambini e ragazzi, e sulle disabilità. Il centro sportivo Facchetti ha radunato decine di associazioni di tutto il territorio che hanno presentato le proprie attività, a sostegno delle famiglie e per valorizzare le inclinazioni dei giovani con disabilità. L’ospite atteso della manifestazione è stato il ministro dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara che ha risposto all’appello lanciato dalla mamma di Thomas, un bambino trezzanese di 10 anni seguito dai servizi per l’autismo della Sacra Famiglia di Cesano. A Trezzano Thomas può frequentare la scuola con un ausilio in più: l’aula attrezzata teacch, allestita come ambiente protesico e protetto in cui Thomas "può apprendere con maggiore facilità e autonomia", ha spiegato Monica Conti, direttrice dei Servizi innovativi per l’Autismo di Sacra Famiglia.

Un modello che la mamma di Thomas spera che faccia scuola in tutta Italia. Per questo ha scritto una lettera al presidente Sergio Mattarella, invitandolo alla giornata dedicata alla sensibilizzazione sull’autismo. Mattarella ha apprezzato il progetto e chiesto al ministro Valditara di rappresentare le istituzioni alla manifestazione trezzanese. "Stiamo facendo molto su questo tema - ha spiegato il ministro -, affrontandolo con umanità, rispetto della persona e mettendo al centro il valore delle diversità. Abbiamo previsto per quest’anno 15.500 docenti di sostegno in più. Tutti gli insegnanti di sostegno che entrano in ruolo, ma anche i precari, possono ora rimanere per tre anni con la stessa cattedra, garantendo una continuità didattica attesa dalle famiglie da oltre vent’anni. Infine crediamo molto nell’intelligenza artificiale a supporto delle disabilità: 25 milioni di euro saranno destinati ad ausili per favorire l’inclusione didattica". Un concetto ribadito anche dal sindaco di Trezzano Fabio Bottero che ha proposto la creazione di aule sensoriali e inclusive in tutte le scuole. In più, "è necessario prendersi carico dell’assistenza educativa scolastica aumentando i trasferimenti ai Comuni. Bisogna continuare ad aumentare gli insegnanti di sostegno e la diminuzione dei fondi destinati alla disabilità grave non consente di attuare un progetto di benessere per i disabili e per le loro famiglie. Fondamentale continuare a fare rete, tra scuole, famiglie, associazioni e istituzioni".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro