Quotidiano Nazionale logo
24 mar 2022

A2a congela le tariffe del teleriscaldamento

La misura della multiutility per limitare l’effetto caro-energia sulle bollette

Una misura per bloccare il vertiginoso rialzo dei costi dell’energia, legato alla guerra in Ucraina. Il gruppo A2a ha deciso di congelare i prezzi del teleriscaldamento fino al 30 settembre 2022. Tradotto: ai clienti allacciati alle reti del teleriscaldamento di tutti i territori in cui A2a Calore e Servizi e Linea Green operano – vale a dire le province di Brescia, Bergamo, Milano, Cremona e Lodi – saranno mantenute invariate le tariffe indicizzate al 1° gennaio 2022, evitando così rincari che nelle prossime settimane sono previsti in crescita fino al 50% rispetto alla situazione attuale. "Il gruppo – si legge in una nota – auspica che vengano estese anche al teleriscaldamento le misure correttive già adottate (imposte e Iva ridotta) per altre fonti energetiche, tali da determinare una riduzione dei costi di approvvigionamento del servizio e in ultima battuta delle bollette dei clienti finali".

E ancora: "Qualora tali misure dovessero essere adottate dal Governo o i prezzi del gas dovessero calare per un miglioramento dello scenario geopolitico, i prezzi saranno adeguati alle nuove condizioni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?