ANNAMARIA LAZZARI
Cronaca

A colpi di remi contro il cancro Canottieri e pazienti oncologiche per 500 chilometri tra Ticino e Po

Otto giorni di navigazione da Pavia a Venezia su due "Gig", poi si riparte per la Vogalonga. E quest’anno all’impresa degli atleti della San Cristoforo si uniscono le donne di C6 Siloku.

A colpi di remi contro il cancro  Canottieri e pazienti oncologiche  per 500 chilometri tra Ticino e Po

A colpi di remi contro il cancro Canottieri e pazienti oncologiche per 500 chilometri tra Ticino e Po

di Annamaria Lazzari

Otto giorni di navigazione lungo le acque, ora placide ora turbolente, del Ticino e del Po, un tragitto di 500 chilometri che si dipana fra Pavia e Venezia. Un’impresa fuori dal comune non solo perché compiuta a colpi di remi a bordo di due "Gig", barca da canottaggio da 100 chili per 4 rematori e un timoniere. Quello che c’è di speciale è che remeranno assieme gli atleti della Canottieri San Cristoforo e le donne oncologiche della onlus C6 Siloku, che si allenano abitualmente nella stessa associazione sportiva milanese. L’equipaggio che parteciperà alla "ReRow 2023" sarà formato da una trentina di persone, tra cui l’oncologo Nicola Frisia. A faticare sotto il sole anche tredici pazienti fra 35 e 65 anni, quasi tutte con una diagnosi di tumore mammario. La partenza della navigazione è fissata dopo l’alba di sabato 20 maggio, da Pavia, l’approdo a Venezia è previsto per la sera di sabato 26.

Domenica 27 maggio sarà poi l’unico giorno di riposo perché l’indomani il team "allargato" con altre pazienti parteciperà alla storica Vogalonga. Dal 2015, tutti gli anni, la Canottieri San Cristoforo affronta la discesa lungo il Po (nella foto l’equipaggio in una delle edizioni precedenti); nel 2019 è iniziata la collaborazione con C6 Siloku, ma questa è la prima volta che l’impresa sportiva è effettuata assieme a un folto gruppo di pazienti oncologiche.

Il progetto si accorda agli orientamenti più recenti dell’oncologia, secondo cui l’attività fisica aiuta a vivere meglio la "cancer experience" e a migliorare le possibilità di guarigione. "ReRow è una sfida e una preziosa metafora: una grande impresa sportiva permette, a colpi di remi, di raggiungere la meta sospinte dall’entusiasmo e dalla fiducia che la dimensione del gruppo riesce a sprigionare", spiega Elena Canavese, presidente di C6 Siloku e counsellor Simonton. Il progetto ha incontrato l’entusiasmo sincero di Sergio Passetti, presidente della Canottieri San Cristoforo, perché si accorda con la mission dell’associazione, "la gioia sprigionata dallo sport". Per sostenere l’iniziativa è possibile fare una donazione sul sito www.retedeldono.it cercando il progetto "rema-con-noi".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro