Dall’Intelligenza Artificiale al cervello: appuntamenti live al Museo della Scienza

Fatti per Capire, al via il progetto nato per approfondire i temi di attualità scientifica a tu per tu con i ricercatori

Giulio Sandini

Giulio Sandini

Milano, 20 febbraio 2024 – Esce dalla rete e approda nelle sale del Museo della Scienza e della Tecnica “Fatti per Capire”, il progetto di Barbara Gallavotti, giornalista scientifica. “All’inizio del progetto abbiamo subito detto che avremmo voluto che non si esaurisse online ma che comprendesse anche molto altro, a cominciare da eventi dal vivo: occasioni che offrano la possibilità di ascoltare direttamente i ricercatori e approfondire specifici punti. Proprio da questi punti parte una nuova fase, che ci porterà a interagire ancora più da vicino con l'attualità scientifica e tecnologica”, spiegano dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia.

Barbara Gallavotti
Barbara Gallavotti

Il progetto: “Fatti per capire”

Fatti per capire, promuove la cultura tecnico-scientifica e renderla accessibile in tutte le sue manifestazioni, implicazioni e interazioni con altri settori del sapere e con la società. Il progetto, in linea con gli obiettivi del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, nasce con il duplice obiettivo di supportare i media e il pubblico: da un lato, aiutare il pubblico a orientarsi tra notizie legate all’attualità scientifica. Dall’altro, rappresentare una porta di accesso per i giornalisti sui temi più attuali e controversi del mondo della ricerca. E’ possibile consultare materiale di approfondimento alla pagina dedicata: www.museoscienza.org 

Dall’IA agli impianti nel cervello

Il primo evento live con Barbara Gallavotti di quest’anno “Dalla Intelligenza Artificiale agli impianti nel cervello: l’essere umano non sarà più solo biologico?” è in programma in 27 febbraio nella Sala Cenacolo del Museo della Scienza. Sarà affrontato un tema che è ormai al centro delle nostre vite: l’Intelligenza Artificiale e la sempre maggiore integrazione degli esseri umani con le macchine. L’Intelligenza Artificiale è già divenuta fondamentale per moltissimi utilizzi, e si stanno aprendo orizzonti di “fusione” fra l’uomo e le macchine così profondi da poterci rendere esseri umani diversi da tutti quelli che ci hanno preceduti (come dimostra l’annuncio di Neuralink, riguardo l’impianto di un chip innovativo nel cervello di un volontario). Vogliamo tutto questo? Quali vantaggi ci porta e quali problemi invece ci obbliga ad affrontare? Se ne parla con gli esperti: Giulio Sandini, direttore fondatore dell'Istituto Italiano di Tecnologia e professore ordinario di Bioingegneria all’Università di Genova, si occupa di robotica e scienze cognitive; Mario Rasetti, professore emerito di Fisica Teorica al Politecnico di Torino, ha costituito CENTAI, di cui è presidente del Consiglio Scientifico, si occupa di meccanica statistica, informazione e computazione quantistica e “Big Data”; Luca Berdondini, responsabile del laboratorio di Microtecnologia per le neuroscienze e co-fondatore della start-up Corticale all’Istituto Italiano di Tecnologia, Roberto Poli , futurologo e professore ordinario di Logica e Filosofia della Scienza all’Università di Trento dove insegna Previsione sociale ed Epistemologia delle scienze sociali. Introduce Fiorenzo Marco Galli, direttore generale Museo Nazionale Scienza e Tecnologia.

Quando e dove

Il primo appuntamento è in programma martedì 27 febbraio alle ore 18.30, nella Sala Cenacolo del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia (via San Vittore 21, Milano). Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria sulla piattaforma www.eventbrite.it. Il prossimo appuntamento di Fatti per Capire live si terrà giovedì 4 aprile, sempre alle ore 18.30.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro