ROBERTA RAMPINI
Cosa Fare

"I Notturni" nel Parco Nord Milano: suoni, performance e danze aeree

Doppio appuntamento venerdì 14 e sabato 15 giugno nell'ambito del Festival della Biodiversità in programma all'Hangar Balossa d

 Sarra Douik

Sarra Douik

Cormano (Milano) - Doppio appuntamento venerdì 14 e sabato 15 giugno con i "Notturni" nell'ambito del Festival della Biodiversità in programma all'Hangar Balossa del Parco Nord Milano. Il suggestivo format di performance musicali, spettacoli di danza aerea ed esibizioni acrobatiche, con installazioni di luci e suoni ideato dall’associazione Musicamorfosi, animeranno la XVIII edizione del festival per due sere.

Si inizia venerdì 14 giugno, alle ore 20.30, sul palcoscenico ci sarà il duo di musica elettronica Frank Sinutre, che ha la peculiarità di utilizzare insoliti strumenti elettronici autocostruiti oltre a quelli tradizionali. Nei loro show, Isi Pavanelli e Michele K. Menghinez usano anche un particolare visual show algoritmico home-made, un flusso di immagini processate e rielaborate attraverso il segnale audio. In contemporanea, alla stessa ora, spazio alla danza aerea, perfetta fusione tra varie discipline artistiche e sportive che combinano la ginnastica con le arti circensi, a cura dell’associazione La Clé de l’Art, fondata nel 2013 da Clelia Fumanelli, coreografa, ballerina e acrobata. La serata si concluderà con il live del sitarista elvetico Roger Odermatt (dalle ore 21.30), che presenterà il progetto Monoh, fusione tra musica per sitar ed elettronica contemporanea. 

Sabato 15 giugno sempre alle 20.30 appuntamento con un sound design curato da Saul Beretta con la voce di Sarra Douik, che celebrerà il Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi, di cui quest’anno si celebrano gli 800 anni dalla composizione. Eclettica cantante tunisina e suonatrice di oud, Sarra Douik lo interpreterà nell’originale e in traduzione araba, esaltando le caratteristiche sonorità della sua lingua madre. La voce sarà immersa in un particolare flusso musicale su cui i danzatori de La Clé de l’Art si libreranno nello spazio dell’Hangar.

L’evento finale è il concerto, alle ore 21.30, dei Satoyama, quartetto jazz composto da Luca Benedetto (tromba e tastiera), Christian Russano (chitarre ed elettronica), Marco Bellafiore (contrabbasso ed elettronica) e Gabriele Luttino (batteria, glockenspiel ed elettronica), che si è aggiudicato l’edizione 2022 di Nuova Generazione Jazz. Nati nel 2013, i Satoyama hanno dato vita fin da subito a una musica di confine, profondamente immaginifica ed onirica, con influenze jazz e progressive rock, passando anche dalla world music e dall’elettronica, alla ricerca di un sound contemporaneo. 

L’ingresso ai Notturni (da via Balossa 55, Cormano, Mi) è libero con libera donazione on line o sul posto. 

Info e prenotazioni: www.musicamorfosi.it/hangarbalossa2024