I luoghi di Milano che aprono per le Giornate Fai d’Autunno di sabato 14 e domenica 15 ottobre

Dagli Uffici Finanziari all’ultracentenaria sede della Banca Cesare Ponti che si affaccia su piazza Duomo passando per Villa Necchi Campiglio con i tesori di Portaluppi

Villa Necchi-Campiglio è custode di capolavori d’arte realizzati nei primi anni ‘30 dall’architetto Piero Portaluppi

Villa Necchi-Campiglio è custode di capolavori d’arte realizzati nei primi anni ‘30 dall’architetto Piero Portaluppi

Milano, 11 ottobre 2023 – Ci sono il palazzo degli Uffici Finanziari di via Manin, la sede storica della Banca Cesare Ponti che si affaccia su piazza Duomo e Villa Necchi Campiglio, tra i luoghi di Milano (per le proposte in provincia clicca qui) che sabato 14 e domenica 15 ottobre aprono le porte ai visitatori per le "Giornate d’autunno" del Fondo per l’Ambiente Italiano (Fai).

Il palazzo degli Uffici finanziari si trova al civico 25 di via Manin
Il palazzo degli Uffici finanziari si trova al civico 25 di via Manin

Al palazzo degli Uffici Finanziari, sarete accompagnati da dipendenti dell’Agenzia e dai volontari del Fai, che illustreranno la storia dell’edificio. Il palazzo è stato costruito negli anni Trenta del Novecento per raggruppare i numerosi uffici che si occupavano di tasse e imposte, che fino a quel momento erano situati in diverse sedi nella città. Si potranno ammirare il monumentale ingresso in travertino bianco, la Loggia della Fortuna la veranda affacciata sul cortile interno in cui si riuniva la commissione che al sabato presiedeva all’estrazione del Lotto, riallestita per l’occasione e i due grandi saloni aperti al pubblico sormontati da caratteristiche cupole in vetrocemento. Si potrà inoltre vedere il grande salone dell’ex Catasto, visitabile per la prima volta così come appariva nella prima metà del secolo scorso.

Villa Necchi-Campiglio è custode di capolavori d’arte realizzati nei primi anni ‘30 dall’architetto Piero Portaluppi
Villa Necchi-Campiglio è custode di capolavori d’arte realizzati nei primi anni ‘30 dall’architetto Piero Portaluppi

Situata nel centro della città, Villa Necchi Campiglio custode di capolavori d’arte realizzati nei primi anni ‘30 dall’architetto Piero Portaluppi su incarico delle sorelle Nedda e Gigina Necchi e di Angelo Campiglio, marito di Gigina, esponenti di una borghesia industriale lombarda colta e al passo coi tempi, apre al pubblico la villa, il giardino e il piano rialzato, quello di rappresentanza. Villa Necchi-Campiglio è custode di capolavori d’arte realizzati nei primi anni ‘30 dall’architetto Piero Portaluppi.

La sede della Banca Cesare Ponti in piazza del Duomo
La sede della Banca Cesare Ponti in piazza del Duomo

L’apertura al pubblico della storica sede della Banca Cesare Ponti, sarà un’occasione unica per ammirare tesori artistici e ambienti riservati, solitamente non accessibili. Scoprirete la storia della Banca strettamente legata al contesto architettonico e artistico della Galleria Vittorio Emanuele II, per poi accedere nella Sala Consiglio e ammirare una fedele riproduzione del dipinto di Francesco Hayez, attualmente in prestito in mostra presso l'Accademia Carrara di Bergamo. Infine, potrete ammirare l'esposizione d'arte contemporanea dell'artista Fabrizio Dusi dal titolo "All that glitter is not gold", a cura di Giorgia Ligasacchi e promossa da La Galleria Bper.

Chi da bambino ha sognato di fare il pompiere può visitare la caserma del comando provinciale dei vigili del fuoco, a due passi dalla fermata metropolitana di Cenisio. Potrete vedere i cortili mentre i vigili del fuoco illustreranno alcune delle loro attività, ma ammirerete mezzi storici unici al mondo, perfettamente conservati e funzionanti grazie all'attività costante dei Vigili del Fuoco ormai in congedo.

L’apertura delle Giornate Fai consentirà di conoscere un piccolo gioiello neoclassico nel cuore di Milano, Palazzina Appiani, con ingressi ogni 30 minuti. Inoltre, sia Sabato che Domenica alle ore 15.30 per i soci Fai o chi volesse tesserarsi in loco sarà possibile scoprire la storia di Parco Sempione e dei suoi monumenti con una speciale visita guidata della durata di 60 minuti. A due passi dal Duomo e da Palazzo Marino, anche la sede di Milano della Banca d'Italia, apre al pubblico. La visita partirà dall'ingresso di via Cordusio, per proseguire nel Salone del Pubblico, lo Scalone d'onore, il velario e le vetrate liberty, il Salone delle assemblee, con il suo velario e con le opere d'arte  esposte, la Sala del “Tavolo rotondo” e la Sala del Consiglio, la Sala del "Balla" e altri ambienti di direzione.

Eccezionale apertura anche di Palazzo Diotti, oggi sede della Prefettura di Milano. Potrete scoprire un luogo poco conosciuto e solitamente non accessibile ai cittadini e di ripercorrere più di quattro secoli sullo sfondo di vicende storiche, urbanistiche, architettoniche e artistiche strettamente legate alla storia di Milano.

Il campus Leonardo, inaugurato nel 1927, è la più antica tra le sedi del Politecnico di Milano
Il campus Leonardo, inaugurato nel 1927, è la più antica tra le sedi del Politecnico di Milano

Tra i luoghi di Milano, c'è anche Campus Leonardo che oggi costituisce un vero e proprio quartiere universitario, conosciuto come "Città Studi". Inaugurata nel 1927 la sede di Milano Leonardo è la più antica tra le sedi del Politecnico di Milano. L’apertura eccezionale darà la possibilità ai visitatori di fare un percorso che va dai magnifici documenti originali che raffigurano il Duomo di Milano conservati nella Biblioteca storica del Politecnico fino alle recenti tecniche di indagine. La visita inizia dal Rettorato con la presentazione di un video multimediale sugli interventi che le unità del dipartimento ABC stanno eseguendo sul Duomo. È possibile anche visitare la Biblioteca storica del PoliMi per visionare antichi e preziosi documenti che vi sono conservanti inerenti il Duomo stesso tra i quali spicca l'edizione del 1521 del “De Architectura” di Vitruvio. Promotore del nuovo teatro d’arte, il Teatro Verdi che nasce nel 1913 come sede di una corale legata al Teatro Alla Scala, propone una visita che sarà un vero e proprio viaggio nel tempo per scoprire le diverse anime del teatro: da luogo ricreativo nell'allora quartiere operaio di Isola a sala da ballo. Passando lungo gli anni in cui è stato adibito a studio di registrazione musicale fino a diventare, grazie al Teatro del Buratto, un punto di riferimento per compagnie teatrali emergenti e centro culturale rivolto in particolare modo a ragazzi e famiglie.

Il Teatro Grassi a Milano, storica sede del Piccolo Teatro
Il Teatro Grassi a Milano, storica sede del Piccolo Teatro

Sarà un viaggio nella storia anche la visita al Teatro Grassi, sede storica del Piccolo Teatro di Milano, che si trova all'interno del Palazzo Carmagnola. Rievocando le figure del Carmagnola, di Leonardo da Vinci e di Cecilia Gallerani, durante la visita potrete vedere gli affreschi e il bellissimo soffitto a cassettoni del chiostro. Infine potrere entrare nella vita del teatro di oggi, percorrendo gli spazi destinati ad attori e tecnici, fino alla sala, dove riecheggiano le memorie di tantissimi spettacoli. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro