Cassano, smottamento lungo un tratto dell'Adda a pochi passi dalla diga di Sant'Antonio

Ordinanza del sindaco per interdire il passaggio lungo le sponde del fiume

Cassano d 'Adda  foto Stefano Dati

Cassano d 'Adda foto Stefano Dati

Cassano d’Adda (Milano) - Frana il terreno del terrazzo fluviale nei paraggi della diga Sant'Antonio a causa della piogge continuativa di questi giorni, bloccato il percorso lungo l’Adda per runner e divieto per passeggiate con il proprio cane in quell'area privata. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia locale e protezione civile per la valutazione dello stato di pericolosità. Fortunatamente nessuna persona coinvolta. È stato provveduto a delimitare l'area interessata dallo smottamento bloccando l’accesso alla strada per accedere alla diga di Sant’Antonio. Il comune ha deciso in seguito di rivolgersi alla Regione Lombardia con richiesta di valutazione di un geologo per analizzare il cedimento franoso.

Dal Pirellone sono stati, invece, inviati tecnici di Aipo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) che hanno confermando la necessità di interdire l’accesso della cittadinanza nell'area interessata al cedimento del terreno. Immediata, quindi, la pubblicazione dell'ordinanza firmata dal sindaco Fabio Colombo per il divieto di transito per i pedoni, veicoli a motore e non, sino alla messa in sicurezza dei luoghi. L'atto pubblicato sul sito del comune ordina, inoltre, alla proprietà del terreno di interdire l'area interessata allo smottamento con recinzioni e cartellonistica che segnali adeguatamente la situazione di potenziale pericolo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro