Cassano d’Adda, patente revocata nel 2022 ma continua a guidare il suo furgone per consegnare i pacchi

Un veicolo confiscato ed uno posto a fermo per tre mesi tutto in un solo giorno, controlli serrati della polizia locale contro i furbetti alla guida senza patente.

Polizia Locale (Foto repertorio)

Polizia Locale (Foto repertorio)

Cassano d’Adda, 29 febbraio 2024 – Due furbetti della guida di veicoli senza patente smascherati dagli agenti di polizia locale Pina Chiofalo e Daniel Menghini in una sola giornata.

Patente revocata ma lui, 53enne sud americano residente a Milano, continuava a fare le sue consegne con il furgone. Il documento di guida era stato revocato nel 2022 dalla polizia stradale di Chiari e successivamente fermato e segnalato anche dalla polizia stradale di Arcore ma il sud americano imperterrito ha continuato a guidare nonostante la patente revocata.

Nel pomeriggio di mercoledì, l'uomo era di passaggio a Cassano d'Adda dove è stato fermato dagli agenti di polizia locale alla guida del mezzo nonostante il divieto di mettersi al volante. Il 53enne dovrà ora affrontare un procedimento penale, oltre alla confisca del mezzo, e mettere mano al portafoglio per una sanzione che potrebbe raggiungere la cifra di 8mila euro.

Nella mattinata della stessa giornata di mercoledì scorso a finire nella rete dei controlli della polizia locale è stata anche una coppia a bordo della propria auto, marito e moglie. Dei due il possessore della patente era la moglie che però non era alla guida del mezzo mentre il marito, 35enne sud americano residente a Cassano d'Adda, guidava senza patente di guida. Sanzione amministrativa pesante da pagare anche in questo circostanza, la multa per il 35enne può raggiungere 5mila euro, oltre al fermo del veicolo per tre mesi.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro