Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Previsioni meteo: weekend con pioggia e grandine. Poi la svolta: estate all'improvviso

Fino a lunedì tempo instabile. Da martedì ingresso di un grande anticiclone con aumento temperature anche di 10-12°. E in Lombardia? Ecco cosa sapere

featured image
Temporale

Milano - "Dopo un weekend perturbato avremo la rimonta veloce di un anticiclone che prenderà energia dalla Mauritania fino a raggiungere gran parte dell'Europa sud-occidentale, portando i primi 30-31 gradi afosi al Nord e poi anche al Centro-Sud italiano. Intanto avremo almeno 72 ore di tempo molto instabile" ha detto Antonio Sanò, Direttore e Fondatore del sito www.iLMeteo.it. "Le precipitazioni si sposteranno dal Centro-Nord verso il Sud e saranno anche localmente intense, temporalesche e con grandine. Le prossime ore vedranno i fenomeni più intensi tra Emilia e Basso Piemonte così come in Sardegna - ha aggiunto -. Nel weekend, con l'approfondimento del vortice algerino verso la Sicilia, il meteo sarà governato da una fase di maltempo soprattutto al sud; con il richiamo della bassa pressione avremo poi correnti instabili settentrionali più fresche e temporalesche verso il Centro-Nord con tempo molto variabile. Il contesto termico - ha concluso- rimarrà invece in attesa della svolta improvvisa, con un aumento anche di 10-12°C da martedì in poi: torneremo nelle medie del periodo dopo una Primavera che fino ad oggi è stata decisamente freddina".

E in Lombardia? Come ricordato dall'Arpa Lombardia: "Una circolazione depressionaria sul Mediterraneo occidentale sta interessando tutta la penisola italiana, con estesi flussi umidi sulla regione. Tale circolazione tenderà a stazionare sull’Italia almeno sino a lunedì 9, quindi tenderà a spostarsi verso il Mediterraneo orientale.  Sulla regione condizioni variabili, a tratti moderatamente perturbate almeno sino inizio settimana, con precipitazioni sparse e intermittenti, anche a carattere temporalesco. Condizioni un po’ più stabili da martedì".

Nel dettaglio

Venerdì 6 maggio

Al Nord: maltempo con piogge e rovesci, localmente persistenti in Emilia e Basso Piemonte. Al Centro: maltempo con piogge diffuse, intense in Sardegna. Al Sud: molto instabile con piogge possibili ovunque.

Sabato 7 maggio

Al Nord: tempo instabile. Al Centro: instabile con acquazzoni sparsi. Al Sud: instabile con rovesci diffusi.

Domenica 8 maggio

Al Nord: tempo instabile con schiarite alternate a rovesci. Al Centro: instabile con schiarite a tratti ampie. Al Sud: ancora piogge sparse.

Tendenza. L'estate all'improvviso, da martedì ingresso di un grande anticiclone con 30-31°C all'ombra al Nord poi in estensione anche al Centro-Sud. 

L'allarme siccità per il fiume Po

"Lo stato idrologico del bacino del fiume Po migliora solo lievemente e anche le piogge che stanno cadendo da alcune ore ininterrottamente con media intensità sulla quasi totalità del comprensorio distrettuale non sembrano destinate a scacciare definitivamente le preoccupazioni" sullo stato di siccità. È la conclusione del tavolo dell'Osservatorio Permanente sulle crisi idriche convocato dall'Autorità Distrettuale del Fiume Po-MiTE. Le precipitazioni, fa sapere l'autorità, "stanno contribuendo a un minimo innalzamento delle quote delle portate registrate ma il risultato è che le singole stazioni di monitoraggio restano ancorate a livelli di siccità estrema o grave mostrandone un carattere ancora ampiamente diffuso sul territorio del Nord del Paese". Si conferma insomma la difficoltà a colmare il deficit idrico che si è accumulato in 110 giorni di assenza di piogge con il conseguente impoverimento della falda acquifera sotterranea. "Quel che maggiormente ci allarma - evidenzia Meuccio Berselli, segretario generale AdbPo-MiTE - non sono esclusivamente le quote delle portate registrate sotto la media, ma la carenza di scorte accumulate sulle catene montuose e nei grandi laghi". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?