La grande nevicata del 1985 a Milano
La grande nevicata del 1985 a Milano

Milano, 14 gennaio 2020 - Come passa il tempo, ma anche come cambia il tempo. Lunedì 13 gennaio in Lombardia si sono registrati dai 7 ai 10 gradi di temperatura massima e la colonna di mercurio, a parte in quota, non è mai scesa sotto lo 0 di minima. Nei giorni precedenti il meteo è stato ancora più clemente. Al contrario esattamente 35 anni fa, il 13 gennaio 1985 che era sempre un lunedì, i cittadini si svegliarono invece sotto una spessa coltre di neve per quella che poi è diventata la nevicata del secolo. Nel giro di quattro giorni e tre notti tutto il territorio fu letteralmente sommerso da quasi un metro di neve, in seguito al quale vennero chiuse tutte le scuole. Il totale della coltre bianca caduta raggiunse livelli record: 20 centimetri a Genova, 30 a Venezia, 40 a Padova e Treviso, 50 a Udine e Vicenza, 60 a Biella, 80 a Bologna, 110 a Como, 122 a Varese, da 130 a 150 cm a Trento. A Milano, dopo 4 giorni e 3 notti di nevicata, il manto nevoso arrivava fino a 90 cm. Nevicò addirittura a Cagliari e in tutta la Sardegna.

La cronaca dell’epoca racconta un inverno rigidissimo. Cosa dobbiamo aspettarci in questo 2020?  Il vero Inverno rimane assente sull'Italia, tuttavia qualche occasione per vedere un pò di neve sembra profilarsi nella terza decade di gennaio; neve che comunque difficilmente cadrà fino in pianura.  Una prima occasione si prospetta tra venerdì 17 e il prossimo weekend, quando una perturbazione proverà a forzare il muro anticiclonico, dispensando precipitazioni sparse soprattutto al Centronord. In questa fase si potrebbero avere nevicate sparse sulle Alpi fin sotto gli 800-1000m e sull'Appennino centro-settentrionale mediamente dai 1000-1400m.