Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 gen 2022

Mantova, pappagallini africani segregati in un box auto al buio e al gelo

A Medole i carabinieri forestali hanno scoperto un allevamento di uccellini provenienti dall'Africa sub-equatoriale

17 gen 2022
featured image
Pappagallini esotici tenuti segregati in un box
featured image
Pappagallini esotici tenuti segregati in un box

Medole (Mantova) - Abituati al clima e alla luce dell'Africa sub-equatoriale, alcuni pappagallini erano invece tenuti segregati al buio e al gelo della pianura padana, in un box auto condominiale. A scoprirli e salvarli sono stati i carabinieri forestali del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Mantova. Nel pieno centro di Medole, cittadina del nord mantovano, i militari hanno rinvenuto in un box auto condominiale un vero e proprio allevamento di pappagalli originari dell’Africa sub-equatoriale e tutti protetti dalla normativa internazionale della CITES.

Gli animali, stipati in gabbiette in batteria, erano tenuti in un locale senza finestre, senza areazione forzata e senza riscaldamento, condizioni che, date le rigide temperature che in questo inverno stanno colpendo ripetutamente la zona, di sicuro hanno inciso significativamente sul loro benessere. I carabinieri forestali non hanno potuto far altro che avvertire immediatamente il servizio veterinario territoriale della ATS.

I veterinari ATS hanno quindi provveduto a prescrivere interventi urgenti e indifferibili essenziali per poter garantire la salute dei poveri animali e sono in orso indagini per valutare le autorizzazioni dell’allevamento. Si stanno cercando anche, considerata la natura esotica degli animali, strutture idonee a poterli accoglierli in maniera definitiva.

Sono sempre più, dai dati disponibili presso il Gruppo Carabinieri Forestali di Mantova, i cittadini che decidono di intraprendere l’allevamento di specie esotiche non tenendo in considerazione la loro particolare natura e le particolari esigenze di detenzione. Questo determina che, a seguito della riproduzione di queste specie, si vada ad alimentare un mercato nero di animali esotici privi di certificazione e che eludono completamente i controlli veterinari previsti dalla legge a tutela della salute dei cittadini e degli animali stessi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?