118
118

Mantova, 27 settembre 2020 - Un raptus senza motivo: sembra questo quanto è successo ieri sera in un paese del Mantovano dove un ragazzo minorenne che stava facendo una sessione di allenamento di arti marziali con il padre, ha iniziato senza motivo apparente a colpirlo sempre più forte a calci, pugni e morsi e poi anche con una piccozza da alpinismo.

L'uomo, ferito e sanguinante con tumefazioni alla testa e al corpo, è uscito di casa e si è accasciato al suolo. Ed è lì che lo hanno trovato i sanitari del 118. Sul posto sono arrivati anche gli agenti della Questura a cui ha raccontato cos'era successo. La polizia ha trovato il ragazzo nell'appartamento in stato di alterazione tale da faticare anche a rispondere alle domande. Ha però detto di non sapere per quale motivo si è avventato sul padre. Entrambi sono stati portati in ospedale. L'uomo ha avuto una prognosi di 30 giorni. Il figlio è stato ricoverato in Psichiatria e denunciato a piede libero al tribunale dei Minorenni di Brescia.