Elezioni comunali (New Press)

Lodi, 10 giugno 2018 - Sono 5 i comuni in provincia di Lodi chiamati al voto oggi domenica 10 giugno per l'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali. In Lombardia sono 697.695 gli elettori chiamati a esprimersi. I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle ore 23. In provincia di Lodi non sono coinvolti Comuni con oltre 15mila abitanti, quindi non è previsto un turno di ballottaggio. Nel complesso sono chiamati alle urne 9.932 cittadini. Alle 23 l'affluenza registrata è di 59,8%; alle 19 l'affluenza registrata è stata 46,20%, alle 12 del del 22,4%.

SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2018: ECCO TUTTI I RISULTATI

Ecco tutti i comuni al voto in provincia di Lodi: Castelgerundo (nato il 1° gennaio 2018 per fusione dei Comuni di Cavacurta e Camairago), Cavenago d'Adda, Massalengo, Sordio, Turano Lodigiano

CASTELGERUNDO - Prima volta alle urne nel nuovo Comune, nato il 1° gennaio 2018 dall’unione tra Cavacurta e Camairago. Una sola lista si presentarà alle urne: Progetto Castelgerundo, di Daniele Saltarelli, ex sindaco di Cavacurta. "Fatto Castelgerundo, bisogna fare i castelgerundesi" afferma il candidato sindaco, parafrasando D'Azeglio. L'esito del voto, però, non è affatto scontato, dal momento che per sedere sulla poltrona di primo cittadino Saltarelli dovrà raggiungere il quorum.

CAVENAGO D'ADDA - Tre i candidati a sindaco di Cavenago d’Adda, tra cui l'uscente Sergio Curti, primo cittadino da 10 anni, che ci riprova con la lista "Nelle radici il cambiamento", Giuseppe Rossella, medico, alla sua prima esperienza in politica, sostenuto dalla lista "Rossella sindaco per Cavenagoe il suo territorio" e Pietro Fortini che corre con la lista civica "Impegno Comune".

MASSALENGO -  Dopo il passo indietro anticipato, per motivi personali, del sindaco Domenico Papagni, e il commissariamento del Comune, a Massalengo si volta pagina. Due i nomi in corsa per la poltrona di primo cittadino: Severino Serafini, leghista della prima ora si presenta con la lista civica di centrodestra Uniti in Massa mentre Rosa Marazzina corre con la lista "Insieme si può. Vicesindaco da 9 anni, Marazzina segue le orme di papà Salvatore, per 24 anni primo cittadino di Massalengo

SORDIO -  Due i candidati sindaco a Sordio. In cerca di riconferma il primo cittadino Salvatore Iesce sostenuto dalla lista civica "Sordio Può - Iesce sindaco", il gruppo che nel 2013 si aggiudicò il turno elettorale. La "lista delle formiche" com'è stata ribattezzata per il suo simbolo, è appoggiata da partiti di centrodestra, anche se i promotori sottolineano le radici civiche del programma. L'avversario è Francesco Rana, assessore ai Lavori pubblici dal 2003 al 2008,che si presenta con la lista civica "Democratici uniti per Sordio", unica lista in corsa alle amministrative di domemica, oltre a quella che sostiene l'attuale primo cittadino.

TURANO LODIGIANO - Dopo lo sfaldamento della maggioranza e la parentesi commissariamento, Turano torna alle urne con ben quattro candidati a sindaco: Emiliano Lottaroli con la lista "Uniti per Turano e Melegnanello",  Elena Cecconi con la lista "Giovine Turano",  Luca Guerra con la lista "Viva Turano viva" e Mario Pintaldi con il "Movimento democratici per Turano e Melegnanello" .

COSA SERVE PER VOTAREOccorre recarsi al seggio indicato sulla tessera elettorale portando con sé la tessera elettorale e un documento di identità in corso di validità. In caso di cambio di indirizzo che comporti variazione di seggio occorre ricordarsi di applicare sulla tessera elettorale l'apposito tagliando spedito per posta dal Comune. In caso di esaurimento delle caselle e/o di smarrimento e/o di furto della tessera elettorale occorre recarsi presso l'ufficio elettorale per chiedere il rilascio di una nuova tessera.