LAURA DE BENEDETTI
Cultura e Spettacoli

A Lodi “Vien musica dal chiostro 2024” con Artemisia, Hildegard e le altre. Il programma

Da giugno a settembre 4 appuntamenti di teatro, musica, storia, arricchiti di eventi collaterali, nel Chiostro dell'Ospedale vecchio

Un intero fine settimana dedicato ad Artemisia Gentileschi per la rassegna Vien musica dal chiostro

Un intero fine settimana dedicato ad Artemisia Gentileschi per la rassegna Vien musica dal chiostro

La celebre pittrice Artemisa Gentileschi, già protagonista di numerose mostre in tutta Italia, e spesso presa ad esempio per la capacità emergere in un mondo esclusivamente maschile grazie al suo genio artistico e nonostante uno stupro e un relativo processo pubblico. Ma anche il potere della visione di Hildegard Von Bingen, benedettina, scrittrice, filosofa e scienziata, e la storia d'amore tra Albert Einstein e Mileva Marik in Einstein & me. Per poi chiudere con Herba tenax in un intreccio tra la poesia di Ada Negri e gli approfondimenti botanici.  Sono le quattro figure affrontate in “Tra scienza e arte al femminile”, titolo della terza edizione di Vien musica dal chiostro che da giugno a settembre promuove quattro appuntamenti di teatro, musica, storia, nel Chiostro dell'Ospedale vecchio di Lodi, uno degli angoli più caratteristici della città, dove ha sede il museo dedicato al famoso scienziato lodigiano Paolo Gorini, con i suoi preparati anatomici.  Agli appuntamenti serali nel chiostro quattrocentesco detto ‘della farmacia’, sono stati abbinati nei fine settimana una serie di eventi collaterali che sviluppano le tematiche trattate negli spettacoli e coinvolgono la cittadinanza, offrendo opportunità culturali ed educative di vario genere, per tutte le età.

Vien Musica Dal Chiostro 2024, il programma

L’obiettivo di Tra scienza e arte al femminile è far conoscere e rivalutare figure del passato, esempi di scelte coraggiose di indipendenza e libertà femminili, affinché siano di ispirazione alle donne del presente e del futuro. Tutte le iniziative, promosse dalla Pro Loco di Lodi con la direzione artistica di Piera Rossi, sono ad ingresso libero. I laboratori didattici per bambini, attivati con un numero minimo di 10 partecipanti, devono essere prenotati all’indirizzo vienmusicadalchiostro@gmail.com.

Artemisia Gentileschi – ChiaroScuro 

14 giugno ore 21. La storia di Artemisia Gentileschi è una combinazione di luci e ombre, una vita scandita da momenti di gioia e trionfo, ma anche di dolore e sofferenza. Il processo legale per stupro di cui fu vittima, il suo percorso artistico e le sue relazioni personali, si intrecciano nello spettacolo della compagnia Piccolo Canto (Francesca Cecala, Miriam Gotti, Barbara Menegardo, Ilaria Pezzera, Swewa Schneider. Drammaturgia sonora: Miriam Gotti. Di Gaetano Colella. Regia di Andrea Chiodi) per restituire il quadro complesso e rivoluzionario della sua esistenza.

Eventi collaterali

14 giugno 20.00-23.00 e 15/16 giugno 9.30-12.30 e 14.30-17.30

Pigmenti naturali in mostra. Scoprire come nascono i colori dell’arte.

Visite guidate gratuite in Collezione anatomica Paolo Gorini e al chiostro dell’Ospedale Vecchio di Lodi.

15 giugno ore 10:00 Laboratorio per bambine/i (6-11 anni). Dalla natura alla pittura. Piccole mani all’opera per produrre colori ricavati da sostanze naturali. A cura di Sabrina Inzaghi - Memosis.

15 giugno ore 16:00 Incontro con il restauratore Domenico Cretti: “Nella pittura di Artemisia Gentileschi. I restauri della Maddalena e Susanna e i vecchioni”.

16 giugno ore 18:00 Incontro con la Dott.ssa Laura Belloni Sonzogni “Nell’ombra dell’arte violata”. Esposizione di manifesti realizzati dagli studenti del “Callisto Piazza” a cura di Rumorosse. Aperitivo offerto da Casa Valdemagna e Calicantus.

Hildegard von Bingen – Il potere della visione

28 giugno ore 21 Hildegard Von Bingen (1098.1179) benedettina, badessa, scrittrice, drammaturga, poetessa, musicista, filosofa, mistica, visionaria, linguista creatrice di uno dei primi esempi di lingua artificiale, cosmologa, guaritrice, naturalista, gemmologa, profetessa, consigliera politica (anche dell’Imperatore Federico Barbarossa). Una complessa vita raccontata dall’attrice Elsa Bossi con la ricerca musicale dell’Ensemble la Reverdie. La Reverdie musiche coeve (Claudia Caffagni, Caterina Chiarcos, Elisabetta de Mircovich, Daniela Beltraminelli). Elsa Bossi voce recitante.

Eventi collaterali

28 giugno 20.00- 23.00 e 29/30 giugno 9.30-12.30 e 14.30-17.30. La bottega dello speziale. Mostra di alambicchi, antichi strumenti e vasi di farmacia di proprietà della Farmacia Sabbia. Esposizione di erbe officinalis – Floricoltura Cecchini. Visite guidate gratuite in Collezione anatomica Paolo Gorini e al chiostro dell’Ospedale Vecchio di Lodi. 29 giugno ore 10. Laboratorio per bambine/i (6-11 anni): Così è fatta la musica. Breve percorso di esplorazione del mondo sonoro attraverso l’uso della voce, del corpo o l’utilizzo di oggetti e materiali di vario genere (carta, plastica, oggetti di metallo, ecc.). A cura di Alberto Braida e Virginia Sutera - Memosis. 30 giugno ore 17. Una storica farmacia di Lodi. Intervista al Dott. Brusoni – Farmacia Sabbia. Aperitivo offerto da Albergo Anelli. 

Approfondisci:

Turismo culturale, il grande tesoro italiano: un patrimonio che vale 11 miliardi

Turismo culturale, il grande tesoro italiano: un patrimonio che vale 11 miliardi
Approfondisci:

Da Lodi a Milano sul ‘Gamba de legn’, il tram zoppiccante che ‘sfrecciava’ a 20 all’ora

Da Lodi a Milano sul ‘Gamba de legn’, il tram zoppiccante che ‘sfrecciava’ a 20 all’ora

Einstein & me 

Mileva Maric ed Albert Einstein (Credits ETH-Bibliothek)
Mileva Maric ed Albert Einstein (Credits ETH-Bibliothek)

6 settembre ore 21 La storia d’amore che ha rivoluzionato la fisica e il mondo. “Einstein & me” è un viaggio nella vita di Albert Einstein attraverso gli occhi di una donna, Mileva Maric, che è stata  fondamentale per la sua crescita e per l’attualissima battaglia dell’affermazione femminile in campo scientifico. Una vita vissuta in simbiosi, che ha permesso ad entrambi di crescere e creare, tra lezioni all’università, lunghe camminate in montagna, la musica, gli esami, soste ai tavolini del Cafè Metropole, laboratori di fisica, salotti, figli e battaglie contro gli stereotipi e i luoghi comuni a cui una donna doveva sottostare in una società di inizi ‘900. Di e con Gabriella Greison.

Eventi collaterali

6 settembre 20.00-23.00 e 7/8 settembre 9.30-12.30 e 14.30-17.30

Donne premio Nobel. Mostra a cura di Toponomastica Femminile. Esposizione di disegni, racconti e video realizzati dalle scuole Secondarie di Lodi e dedicati a tre grandi donne lodigiane: Laura Pietrantoni, Ada Negri e Carlotta Ferrari. Visite guidate gratuite in Collezione anatomica Paolo Gorini e al chiostro dell’Ospedale Vecchio di Lodi.

7 settembre ore 10 Laboratorio per bambine/i (6-11 anni) Maria Montessori. Alla scoperta della scienziata, medica e pedagogista per costruire insieme il Barattolo della calma, uno strumento per superare momenti di ansia e di stress. A cura di Daniela Fusari - Memosis.  7 settembre ore 17. “Gli occhi delle donne oltre lo specchio” incontro con Danila Baldo (Toponomastica Femminile) e studenti e docenti delle scuole secondarie vincitrici del XI Concorso nazionale “sulle vie della parità”. Aperitivo offerto da Albergo Anelli

13 settembre ore 21 Per virtù d’erbe ed incanti. L’arte medica delle donne. Spaziando dall’antichità preclassica al Rinascimento italiano, Erika Maderna ripercorre l’evoluzione della cultura medica ed erboristica femminile, cogliendone la varietà delle sfumature: dee, pizie, maghe, levatrici, erbarie, medichesse, vestali, sante, alchimiste e streghe hanno infatti rappresentato solo profili diversi di uno stesso volto. Racconti di autonomia femminile conquistata faticosamente accompagnati dal violino di Virginia Sutera. Racconti a cura di Erika Maderna. Virginia Sutera al Violino.

Eventi collaterali

13 settembre 20.00-23.00 e 14-15 settembre 9.30-12.30 e 14.30-17.30

Approfondisci:

Casa Museo di Antonio Canova: Gypsotheca e Tempio rendono omaggio al celebre scultore

Casa Museo di Antonio Canova: Gypsotheca e Tempio rendono omaggio al celebre scultore
Approfondisci:

Aquileia, la città mosaico e i suoi tesori d’arte (e di scaramanzia). Le 10 cose da vedere

Aquileia, la città mosaico e i suoi tesori d’arte (e di scaramanzia). Le 10 cose da vedere

Ada Negri “Herba Tenax”

La poetessa e giornalista Ada Negri (credits Wikimedia Commons)
La poetessa e giornalista Ada Negri (credits Wikimedia Commons)

Le erbe cosiddette “infestanti” nei loro molteplici aspetti. Esposizione di acquerelli ispirati all’omonima poesia di Ada Negri. A cura di Patrizia Legnani e Paola Mori. Esposizione dell’erbario storico del botanico Adriano Fiore (1922) di proprietà Crea di Lodi. Visite guidate gratuite in Collezione anatomica Paolo Gorini e al chiostro dell’Ospedale Vecchio di Lodi.

14 settembre ore 10 Laboratorio per bambini (6-12 anni). I colori e le forme delle piante. Per imparare a riconoscere alcune piante che vivono intorno a noi. A cura di Patrizia Legnani e Paola Mori.

15 settembre ore 17 Storia di un erbario. Incontro a cura del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria). Aperitivo conclusivo offerto da Casa Valdemagna e Calicantus.