Tour tra gli alloggi popolari. Ex caserma dei carabinieri. Aler pensa alla vendita

Tramontato il progetto del 2004 che prevedeva case nella vecchia sede dell’Arma. Confronto col Comune sulle criticità legate ai palazzi dei viali San Biagio e Cairo.

Tour tra gli alloggi popolari. Ex caserma dei carabinieri. Aler pensa alla vendita

Tour tra gli alloggi popolari. Ex caserma dei carabinieri. Aler pensa alla vendita

Sopralluogo congiunto ieri mattina nei complessi residenziali di proprietà di Aler in città: presente il presidente dell’azienda di edilizia residenziale, Monica Guarischi con i tecnici oltre al sindaco della città, Francesco Passerini che aveva sollecitato e concordato la visita poco dopo la nomina del neopresidente avvenuta ad ottobre dello scorso anno. Sul piatto le “solite“ criticità, legate soprattutto ai palazzi di viale San Biagio, nel rione omonimo, e quelli di viale Cairo nel quartiere Don Bosco. Soprattutto per quest’ultimo insediamento, le problematiche sono annose e diversificate.

Attraverso il sopralluogo, anche grazie al supporto della Polizia Locale, sono stati evidenziati i principali nodi da sciogliere, come per esempio lo stoccaggio abusivo dei rifiuti tra l’area parcheggio esterno ai palazzi di viale Cairo e il marciapiede (ieri anche i presenti hanno potuto vedere coi loro occhi i sacchi di immondizia lasciati a terra), l’abbandono delle auto (almeno una decina) per le quali però, da alcuni anni, esiste un protocollo tra Aler e Comune che consente all’ente pubblico di rimuovere i veicoli. "Vedremo di collocare alcuni “panettoni“ di cemento per chiudere l’area esterna dopo il cancello principale per impedire che si lascino le macchine – hanno ribadito da Aler –. Poi verificheremo la fattibilità di costruire una struttura chiusa dove poter stoccare i rifiuti domestici in attesa che Asm li venga a prendere". L’ipotesi di ripristinare il cancello per l’accesso ai vialetti, invece, ha trovato "freddi" i tecnici di Aler che comunque valuteranno in merito. Si azzera tutto invece per il futuro dell’ex caserma dei carabinieri di viale Belloni. "Faremo sicuramente valutazioni; d’altronde ci siamo appena insediati" ha detto Guarischi. Il vecchio progetto del 2004 che prevedeva nuovi alloggi è stato definitivamente accantonato. "Normativa diversa e costi più alti non ci permettono di prenderlo ancora in considerazione". Guarischi ha pure fatto intendere che Aler potrebbe anche mettere in vendita l’immobile. "Siamo a due passi dal centro storico e l’area è appetibile" ha ribadito. Le ultime due idee sul tappeto era state messe nero su bianco nell’agosto del 2022 nel contesto della visita dell’allora assessore regionale, Alan Rizzi: mini alloggi per persone della terza età autosufficienti e studentato. Ma per gli attuali vertici di Aler tutte le ipotesi circa il futuro dell’ex caserma sono in campo.