Quotidiano Nazionale logo
17 gen 2022

Lodi, la festa di San Bassiano è salva. E la trippa andrà a quattro realtà del territorio

Confermati gli eventi tradizionali. E 150 piatti fumanti di "buseca" saranno distribuiti a Croce Rossa, vigili del fuoco, esercito e comunità Campo di Marte

carlo d'elia
Cronaca
studenti Clerici, Pro Loco
Gli studenti del Clerici con membri della Pro loco

Lodi, 17 gennaio 2022 - La tradizione è salva. Sono 150 le porzioni di trippa per il giorno di San Bassiano, il 19 gennaio, che quest'anno verranno distribuite dalla Pro loco di Lodi a quattro realtà del territorio. Si tratta della Croce Rossa, vigili del fuoco di Lodi, i militari dell'Esercito che sono in servizio per i tamponi al Parco tecnologico padano di Lodi e alla comunità di Campo di Marte.

A realizzare la tradizionale "buseca de San Bassan" sarà il docente Aldo Fedele, insieme agli studenti di quarta e quinta del corso di Cucina del Clerici di Lodi. Una tradizione nata 37 anni fa dall'intuizione del titolare della famosa gastronomia Mazzi di via Incoronata. La storica bottega di Lodi, a due passi dal centro, chiusa da anni, aveva pensato di distribuire la trippa fumante, accompagnata da raspadura, nel giorno di San Bassiano. Solo dopo l'accordo con la Pro loco di Lodi, che ha contribuito all'iniziativa, permettendo a tutti i lodigiani di poter gustare una porzione durante la festa patronale del 19 gennaio dopo una lunga attesa in piazza Broletto.

Per San Bassiano 2022, il secondo con la pandemia, non ci sarà la consueta distribuzione della trippa sotto il municipio, ma la Pro loco di Lodi ha trovato un altro modo per mantenere viva la tradizione. Dalla collaborazione con il corso di cucina del Cfp Fondazione Clerici e con l’Accademia Italiana della Cucina, è nata l’iniziativa che permetterà di distribuire simbolicamente le 150 porzioni alle realtà lodigiane. "La pandemia ci ha costretto a rivedere questo evento - spiega il presidente della Pro loco di Lodi, Ettore Cattani -. Siamo contenti della partecipazione dell'istituto Clerici e l'Accademia Bellissima, senza di loro non avremmo mai potuto farcela".

Per quanto riguarda i festeggiamenti di San Bassiano, la Pro loco di Lodi ha confermato la consegna dei doni in Duomo da parte della cittadinanza. Si tratta di un momento simbolico, che si tiene in cattedrale durante il Pontificale, e che prevede la consegna sull'altare di un cesto con il pane realizzato dal panificio Nichetti, dei polli della macelleria Ferrari e dei formaggi della casina delle delizie di Paola Polledri.

Intanto, fervono i preparativi per la festa patronale in programma mercoledì. Solo la conferma della zona gialla per la Lombardia ha permesso di dare il via libera alla festa patronale. Per i lodigiani il 19 gennaio sarà un San Bassiano quasi normale. L'amministrazione comunale ha aspettato il report di venerdì prima di dare di confermare tutti gli appuntamenti, seppur con qualche accorgimento visto il momento delicato della pandemia.

La fiera di San Bassiano, con i banchetti in piazza della Vittoria, è stata confermata per tutta la giornata di mercoledì. Gli accessi però saranno presieduti dalla protezione civile e altri addetti: per accedere sarà obbligatorio il Green Pass rafforzato come da normativa. Per quanto riguarda le celebrazioni in Duomo si rispetterà la tradizione. Intorno alle 10 di mercoledì mattina ci sarà l'ingresso del sindaco Sara Casanova, accompagnata da due agenti di Polizia Locale in alta uniforme che porteranno i ceri votivi per il tradizionale omaggio al vescovo di Lodi, Maurizio Malvestiti. Davanti al presbiterio i discorsi del sindaco e del vescovo. Al termine, consegna dei ceri votivi. Poi la celebrazione del Solenne Pontificale nella Cattedrale, presieduto dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione della cause dei Santi. Anche qui gli accessi saranno contingentati. Alle 17, invece, nel teatro alle Vigne, si terrà la consegna del Fanfullino della Riconoscenza da parte dell’associazione “Familia Ludesana” e delle benemerenze civiche da parte dell'amministrazione comunale di Lodi. La cerimonia, che si svolgerà in forma ristretta, alla presenza dei soli benemeriti e dei loro accompagnatori, premiati dal Sindaco e dagli Assessori, sarà trasmessa in diretta streaming sul sito del Comune di Lodi e sui canali YouTube e Facebook.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?