Lodi, il promoter finanziario intascava i soldi dei clienti: condannato a 4 anni

Quasi 3 milioni ottenuti anche attraverso prelievi diretti dai conti correnti, ma lui nega tutto: fondi persi in investimenti rischiosi concordati

Condannato a 4 anni ex promoter finanziario

09-11-2011 COMO SOLDI DENARO BANCA SPORTELLO MUTUO CARTA MONETA CONSULENTE FINANZIARIO BANCONOTE SPORTELLO BANCARIO FOTO CUSA CELL 335 6855682

Lodi – Condanna a quattro anni, con cinque di interdizione dai pubblici uffici, per A.O., 51 anni, ex promoter finanziario, che era accusato di 12 capi di imputazione, tra cui appropriazione indebita e truffa. Dodici le persone offese, a cui l’uomo prometteva di investire i risparmi, per poi mettere i soldi nel suo portafoglio e farli sparire.

La sentenza è stata pronunciata a Lodi dalla giudice Carla Venditti. L’uomo è accusato di essersi intascato tra i 2 milioni e mezzo ai 3 milioni di euro. I fatti risalgono al 2018. Allora emersero le prime irregolarità, con alcune persone che, non vedendo rendimenti e non riuscendo a ricontattare A.O. fecero le prime denunce. Il processo è arrivato a sentenza dopo 3 anni e mezzo. Secondo il pm gli investimenti promessi non ci sono mai stati e l’uomo era solito allontanarsi sempre di più dalla persona, facendosi sentire sempre più raramente e a volte prelevando i soldi direttamente dai conti correnti.

Il difensore dell’uomo Valerio Pierluigi Rozza, ha sostenuto che che gli investimenti rischiosi erano concordati, ma che A.O. li aveva sbagliati, perdendo molto. Per cercare di recuperare ne fece di ancor più rischiosi. La difesa ricorrerà in Appello.