Progetto sull’area di via Po. Nell’ex fabbrica delle valvole spazio al centro islamico

L’associazione Insieme per la Famiglia sta già pagando la caparra. Luogo di culto e socialità

Progetto sull’area di via Po. Nell’ex fabbrica delle valvole spazio al centro islamico
Progetto sull’area di via Po. Nell’ex fabbrica delle valvole spazio al centro islamico

CODOGNO (Lodi)

Sta nascendo in città un nuovo centro socio-culturale islamico che prevederà, tra gli altri servizi per tutte le età, anche una sala per la preghiera, una piccola moschea insomma. L’idea è quella di ricavare la nuova struttura all’interno di uno dei capannoni dell’ex azienda Polenghi Mario srl di via Po, ormai chiusa dal 2010: la Comunità Islamica Bassa Lodigiana-Associazione Insieme per la Famiglia, che ha sede in un’abitazione di uno dei suoi rappresentanti proprio nel vecchio complesso industriale, ha in mente un progetto ambizioso. L’idea è quella di trasformare un padiglione di 2.400 metri quadrati, dove un tempo si fabbricavano valvole per pneumatici, in un luogo di culto per gli uomini e un’ampia area per le donne, una mensa dedicata alle donne e un’altra per gli uomini, un asilo per i bambini, una palestra riservata alle donne, una sala conferenze, una biblioteca e spazi per le letture aperti a tutti. "Sarà un posto per le famiglie con tutta una serie di servizi, di valenza culturale e sociale" ha spiegato un esponente della comunità. Il progetto è attualmente in itinere e per ora non c’è ancora nulla: ci vorrà ancora del tempo, probabilmente qualche anno, per vedere concretizzato il sogno dei fedeli mussulmani.

L’associazione ha effettuato un preliminare d’acquisto e sta pagando le rate della caparra per i prossimi tre anni. "Poi dovremo mettere nero su bianco un progetto di riqualificazione per poter concretizzare il progetto" hanno ribadito dall’associazione. Attualmente è attiva anche una raccolta di fondi con l’obiettivo di poter raccogliere circa 160 mila euro.