Palio di Lodi 2019
Palio di Lodi 2019

Lodi, 7 ottobre 2019 - Il "cavallo" di Lodi Vecchio si è ‘azzoppato’ o, per meglio dire, dato che non si tratta di animali in carne ed ossa, ha ‘bucato’ una gomma alla penultima curva, quando, al terzo giro, era ancora in testa. Così, per il quarto anno consecutivo, ieri pomeriggio, il Revellino, che incalzava, ha vinto il Palio di Lodi, riempiendo piazza della Vittoria di fumate blu e arancio per concludere con una ‘impennata’ del cavallo davanti al palco, in omaggio alle autorità presenti. Il rione del Revellino si è aggiudicato sia il Gonfalone, per aver tagliato per primo il traguardo alla ‘Cursa dei cavai’, sia, ai punti, il ‘Baston de San Bassan’, consegnatogli dalla sindaca Sara Casanova. Seconda è arrivata la contrada San Bassano, formazione del comune cremasco che ha il nome del patrono di Lodi e che per la prima volta ha partecipato al Palio, accompagnata dal sindaco Giuseppe Papa. Terzo il Lodi Vecchio, seguito dal Colle Eghezzone. Quinta invece la squadra dell’Università che, coi colori bianco verdi, ha esordito in questa 33 edizione della kermesse promossa dal club Wasken Boys. A seguire Porta Adda, che ha unito i rioni della città bassa, eternamente rivali, di Borgo Adda e Maddalena, quindi S.Alberto e Pratello.
 
Se già c’erano state in passato città ospiti, come la gemellata Costanza, è la partecipazione degli studenti della Facoltà di Veterinaria, che ha avviato la didattica a Lodi proprio un anno fa, allenati da Davide Pravettoni, ad avere distinto questa edizione: «Come veterinari, attenti al benessere animale, è positivo che non corrano cavalli veri - ha commentato Saverio Paltrinieri, direttore della clinica veterinaria -. I nostri ragazzi, essendo concentrati nel campus, sono già affiatati: questa partecipazione serve a fargli vivere un po’ la città«. «E’ bello che l’università sia entrata a far parte delle nostre tradizioni - ha rimarcato Casanova -, in una splendida giornata con la piazza così gremita di gente«. Il pubblico ha potuto plaudire anche al concerto di 44 musicisti della scuola media Don Milani, così come alle gare del ‘puledrini’. «Per il prossimo anno? Che qualche oratorio o qualche associazione sportiva in più venga in piazza a divertirsi», commenta soddisfatto il patron della manifestazione, Gigi Bisleri.