Codogno, il maresciallo Deni e appuntato scelto Baldini salutano la divisa dell’Arma

Momento della pensione per due carabinieri da anni impegnati nella lotta al crimine nella Bassa

Il maresciallo Luigi Deni
Il maresciallo Luigi Deni

Codogno, 5 gennaio 2024 – Pensionamento per due carabinieri del Comando Compagnia di Codogno: a lasciare la divisa sarà il maresciallo Luigi Deni, 60 anni, catanese di nascita, da 36 anni in attività e praticamente da sempre a Codogno visto che è arrivato nella Bassa nel 1989. Dopo i primi due anni sulla gazzella della radiomobile, è stato poi per anni la “voce“ delle pattuglie ed anche dei cittadini che chiamavano il 112. Nel 2012 è stato impegnato in una missione internazionale nel contingente stanziato in Kosovo.

A salutare i colleghi c’è anche l’appuntato scelto Ivano Baldini, bolognese, 54 anni, arruolatosi nell’Arma nel 1988. Fino al 1991 ha prestato servizio nella Legione Carabinieri Emilia Romagna con sede a Bologna per poi approdare alla stazione di Codogno. Dal 1992 al 2020 ha prestato servizio al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, occupandosi prevalentemente del contrasto ai reati predatori, nel team della Scientifica in borghese. Nel 1995 partecipò all’indagine che portò all’arresto della famigerata banda degli incappucciati, gang di 5 persone che aveva compiuto diversi stupri tra Emilia e Lombardia.